NEWS

Champagne contro l’Alzheimer

Una bella notizia: lo Champagne previene la demenza e l’Alzheimer, lo sostiene uno studio dell’università di Reading

Una bella notizia: lo Champagne previene la demenza e l’Alzheimer, lo sostiene uno studio dell’università di Reading



Di Teresa Cremona

Tre calici di champagne alla settimana sembra che impediscano il declino delle cellule cerebrali. La scoperta arriva dall’Inghilterra, dalla Reading University. Secondo il docente di biochimica Jeremy Spencer e la sua equipe, una dose regolare di bollicine francesi aiuterebbero a contrastare la demenza senile l’Alzheimer, malattie che colpiscono moltissime persone in tutto il mondo. L’acido fenolico contenuto nelle uve di Pinot Noir e Pinot Meunier stimolerebbe la memoria.

La ricerca è stata condotta sui ratti e il 70% dei topi che avevano assunto il vino francese ricordavano esattamente dove dovevano andare, grazie proprio all’aumento del 200% di proteine che migliorano la memoria.

Questi effetti adesso il professore Spencer vorrebbe provarli sugli uomini, e chiederà a 60 pensionati di bere Champagne per tre anni.