DESTINATIONS

Un giorno a Milano

Dall’alba al tramonto: ecco i consigli per viverti Milano in 24 ore

Dall’alba al tramonto: ecco i consigli per viverti Milano in 24 ore

di Silvia Pe, foto di Gianmario Marras

Capita spesso di ritrovarsi a Milano, ma solo di passaggio. Magari per un incontro di lavoro, per partecipare a una fiera o come tappa intermedia per un volo internazionale.

La chiamiamo la “città della moda”, ne riconosciamo l’importanza economica e la strategica posizione, ma spesso non le dedichiamo la giusta attenzione o meglio, diamo per scontata la sua bellezza e le sue numerose attrattive.

Anche con poco tempo a disposizione, Milano permette di uscire dai soliti percorsi e di riempire la giornata in maniera diversa ogni volta che la visiti.

Non solo via Monte Napoleone
Milano è la meta ideale per qualsiasi tipo di acquisto. Non solo quindi grandi firme presso le boutique della famosa e chic via Monte Napoleone! Nelle vie secondarie del centro storico vi sono numerose librerie, dall’internazionale Hoepli all’Antiquaria Malavasi dove puoi trovare libri rari e antichi.

Per grandi occasioni visita gli outlet fuori porta e informati sui sempre più numerosi “temporary shop”, veri e propri negozi a tempo determinato: 0-6 mesi e avanti un altro.

Non scordare infine i mercati, ognuno con la propria specialità e ideali non solo per piccoli acquisti, oggetti vintage e prodotti locali a km 0, ma per una full immersion nel lato più autentico della città. I mercati principali sono nell’ordine: il Mercato di Via Papiniano, il Mercato di Via Fauché, la fiera di Sinigallia e il Mercato Floricolo all’ingrosso.
Non solo il Duomo
Milano è stata una potenza militare, artistica ed economica in realtà geopolitiche molto differenti e vanta un’attrattiva culturale che va oltre il suo imponente Duomo.

Facilmente raggiungibili a piedi dal centro città o con qualche fermata di metro, sono da non perdere il Teatro alla Scala, il Castello Sforzesco, la Pinacoteca di Brera, la Torre Branca presso il Parco Sempione, Palazzo Marino e la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, dove ammirare (su prenotazione) l’Ultima Cena di Leonardo da Vinci.

Da non perdere, appena aperte, l’ala appena aperta delle Gallerie Italia in piazza della Scala, con opere dal Novecento a oggi esposte nell’edificio che un tempo ospitava la Banca d’Italia. Splendida la struttura e di grande pregio le opere. Le Gallerie sono collegate alle sale aperte nel 2011 dove sono invece le opere dal Settecento ai primissimi del Novecento (leggi qui).

Non solo aperitivi
L’aperitivo milanese presso i Navigli è un must, ma se hai voglia di qualcosa di veloce e “caratteristico” per la pausa pranzo, prova i panzerotti di Luini.

Milano è all’avanguardia anche nell’offerta culinaria quindi, vuoi provare uno dei ristoranti italiani più famosi? Scegli Cracco. Ami il sushi e le location ad affetto? Prenota presso il Nobu nel palazzo Armani. Se preferisci la cucina fusion, cena da Finger’s e, come sempre, fatti consigliare da chi Milano la vive tutti i giorni e non resterai deluso.

Ok, Milano è in grado di offrire tanto anche se si ha poco tempo a disposizione. Immagina quindi, quanto potrebbe essere interessante scoprirla in toto e viverla senza la fretta di un volo da prendere o gli incastri degli appuntamenti di lavoro.

Silvia Pe lavora come web editor nel settore turistico per CharmingSardinia.com. Scrive per il blog CharmingItaly.com dove condivide informazioni e notizie sulle bellezze dell’Italia.