GOURMET

Quintessenza fa “il botto”

Il ristorante di Trani è aperto da poco, ma è già considerato il migliore della città. Prenotazione obbligatoria, ça va sans dir

Di Davide Mura

Si trova in una traversa del centrale corso Vittorio Emanuele. Nonostante abbia aperto da poco, tranesi e turisti l’hanno già annoverato tra i migliori ristoranti della città. Nella classifica di TripAdvisor figura al primo posto: ai singoli commenti di chi ci è stato risponde direttamente il responsabile relazioni con la clientela, alias Domenico, che deve sapere bene come i social media possano suggellare il successo di un ristorante (più del sito ufficiale, che non hanno). Attorno a lui, uno staff di ragazzi preparati sui piatti della Puglia, ma che non si sono montati la testa, nonostante il tutto esaurito sia quasi una costante (ricordarsi di prenotare il tavolo). Ci sanno fare, al Quintessenza, questo è poco ma sicuro. L’estrema gentilezza è la cifra di un’accoglienza che non si dimentica, ma non basterebbe se poi l’esperienza a tavola fosse mediocre. Eppure fin dall’antipasto misto si intuisce che lo chef Stefano Di Gennaro ha fatto le scuole giuste, ha studiato i trend del momento, e allo stesso tempo non vuole dimenticare che in Puglia si può e si deve mangiare bene. Dunque si apprezzano le presentazioni e le descrizioni dei piatti, ma l’esperienza è tutta da provare. Il pesce va alla grande: dalle orecchiette ai frutti di mare – imperdibili – ai polpi scottati, così come i fantasiosi hamburger di cernia. Tartare delicate tra i secondi e, per dessert, da menzionare il soufflé di ricotta. Con questi ricordi è impossibile non tornarci. Cena sui 35 euro.

Ristorante Quintessenza
via Nigrò, 37, Trani
tel. 0883 880948