HOTEL, SPA & CO

Cantieri eccellenti

Sono 1230 i nuovi alberghi di lusso che apriranno nei prossimi due anni, quasi la metà tra Asia e Medio Oriente

Sono 1230 i nuovi alberghi di lusso che apriranno nei prossimi due anni, quasi la metà tra Asia e Medio Oriente

Di Teresa Cremona

La catena di hotel di lusso Ritz-Carlton si prepara ad aprire 29 nuovi hotel e resort, due dei quali pronti in tempi relativamente brevi, saranno in Marocco, a Marrakech e a Rabat.

La catena asiatica Shangri-La sta attualmente preparando l’apertura di 33 nuovi alberghi e Bayan Tree, altra nota catena alberghiera dell’Estremo Oriente ha in progetto 26 nuove proprietà.

Attualmente ci sono più di 1230 progetti di alberghi di lusso in cantiere in tutto il mondo, principalmente in Asia e Medio Oriente: 770 hotel tra Dubai e Shanghai, 240 in Europa, 112 negli Stati Uniti e in Canada.

A dicembre 2014, il Ritz-Carlton di Rabat è pronto ad accogliere i suoi primi ospiti, il resort offre 120 camere e 20 ville ed è situato nelle vicinanze del Royal Golf Club Dar Es Salam progettato più di 40 anni fa da Robert Trent Jones. 440 ettari di bosco di querce con laghetti e una splendida vegetazione completano l’offerta del club e dalla buca 10 i golfisti si affacciano sul pittoresco paesaggio che circonda il Ritz-Carlton di Rabat. Il proprietario dell’hotel è il Moroccan Sienna Investment Group e il progetto è sviluppato da WATG (Wimberly Allison Tong & Goo).

A Marrakesh, Ritz-Carlton, della società saudita Jnan Amar Company, ha in progetto anche un resort con 60 suite e 20 ville che rassomiglierà ad una forte marocchino e sarà nei pressi del famoso polo club “Jenan Amar”. La costruzione dovrebbe iniziare nel corso del quarto trimestre del 2013 e la sua conclusione è prevista per il terzo trimestre del 2016.

Altri nuovi alberghi sono il Ritz-Carlton di Tunisi, resort con 129 suite, nei pressi di Cartagine, sito Unesco, non lontano da Tamouda Bay dove è in costruzione un altro Reserve Ritz-Carlton con 98 camere e 35 pool villa suite e un beach club ed un campo da golf a 18 buche realizzato su disegno di Nicklaus.