GOURMET

Bulgari si dà al vino

Paolo e Giovanni Bulgari inaugurano la cantina innvativa disegnata da Massimo Alvisi nella tenuta di PoderNuovo

di Sara Magro
Bulgari è un nome universalmente noto per gioielli, orologi, profumi, hotel di lusso. E tra poco lo sarà anche per i vini che Paolo Bulgari e suo figlio Giovanni producono nella tenuta di PoderNuovo, nel senese, quasi al confine con il Lazio e l’Umbria. Con l’ok dell’enologo Riccardo Cotarella, le prime tre etichette –  Therra, Argirio e Sotirio, tutte del 2009 – sono state presentate nei giorni del Vinitaly lo scorso marzo, mentre la cantina all’avanguardia disegnata da Massimo Alvisi in cima alla collina è stata inaugurata ad aprile. Perfettamente inserita nell’ambiente, utilizza l’energia naturale grazie a un impianto fotovoltaico e a uno geotermico che permette il controllo delle temperature di vinificazione. Obiettivo: ridurre a zero le emissioni di anidride carbonica, e mettere nei calici un vino “prezioso”, nello stile della maison.

PoderNuovo
Palazzone, San Casciano dei Bagni (Siena)
http://www.podernuovoapalazzone.it