DESTINATIONS

Artigianato e Palazzo

A Firenze, dal 16 al 19 maggio Palazzo Orsini e il suo magnifico giardino sono teatro dell’alto artigianato e dei mestieri antichi. Lezioni di musica e di restauro all’asta

A Firenze, dal 16 al 19 maggio Palazzo Orsini e il suo magnifico giardino sono teatro dell’alto artigianato e dei mestieri antichi. Lezioni di musica e di restauro sono vendute all’asta


di Sara Magro

Da giovedì 16 a domenica 19 maggio, Firenze ospita la XIX edizione di Artigianato e Palazzo. Passeggiando tra i seicenteschi Giardini Corsini, lungo viali fioriti e nelle antiche limonaie, si vedono all’opera gli artigiani di 80 botteghe, spesso di lunga tradizione, come la Moleria Locchi, che fa vetri e cristalli a mano dall’Ottocento; Emy Petrini che realizza installazioni con foglie, rami e fiori freschi; il Consorzio del Cappello; Le Arti Orafe e i gioielli in stile rinascimentale di Paolo Penko; Mazzanti Piume che crea decorazioni con piume e fiori artificiali; Nazarena Bastioni che ricama a mano biancheria per la casa; l’Officina Profumo-Farmaceutica di Santa Maria Novella. Si trovano manufatti di pregio e oggetti tradizionali come le pantofole fulrane in velluto e le scarpe serbe Opanci intrecciate in cuoio. Ma anche gioielli in pizzo antico (Dandelion Firenze); terrecotte in bucchero nero etrusco (Annalisa Capodanno); borse fatte riciclando il tessuto delle vele (KevLove).

Il 15 maggio alle 18.30, solo su invito, sotto la Loggia del Buontalenti di Palazzo Corsini, si svolge l’asta benefica “Incanto dei talenti” per raccogliere fondi in favore della onlus Progetto ITACA Firenze, che sostiene persone che soffrono di disagi psichici. All’asta, battuta dalla direttrice di Christie’s Italia Clarice Pecori Giraldi, non vengono venduti oggetti bensì abilità, quindi lezioni di restauro e decorazione, musica, sport, arredo floreale e giardinaggio, consulenze mediche e legali.

Tra le novità di questa edizione ci sono i voli in mongolfiera e la mostra Biciclette di mestiere, con l’esposizione di cicli antichi usati fino al secondo Dopoguerra per gli spostamenti di lavoro dagli artigiani – perlopiù calzolai, arrotini, fotografi – ma anche da pompieri, cantastorie, preti e cinematografi. Sono pezzi unici originali, spesso dotati dell’attrezzatura originale del mestiere, realizzati tra i primi del Novecento e la fine degli anni Quaranta provenienti dalla collezione di Marco Paoletti, appassionato di storia fiorentina e di antiquariato.

Tutti i giorni alle 12 e alle 18 partono le visite guidate al Giardino Corsini e dalle 19 il ristorante Sotto i Tigli, oltre alla cena toscana, propone finger food e vino per l’aperitivo.

www.artigianatoepalazzo.it

Gli hotel: St. Regis Firenze, cinque stelle lusso con 81 camere e 19 suite. Praticamente il meglio a Firenze ora (http://www.starwoodhotels.com/stregis/property/overview/index.html?propertyID=45).

JK Place, un piccolo hotel di grande charme in piazza Santa Maria Novella (http://www.jkplace.com/).