DESTINATIONS

Riapre il Rijksmuseum

Dopo 10 anni e lavori di ristrutturazione per 375 milioni di euro ha riaperto ad Amsterdam il più grande museo d’Olanda

Dopo 10 anni e lavori di ristrutturazione per 375 milioni di euro ha riaperto ad Amsterdam il più grande museo d’Olanda

Di Teresa Cremona

Il progetto sotto la guida degli architetti spagnoli Cruz y Ortiz ha realizzato l’ampliamento sotterraneo ed il completo rinnovamento di tutto complesso museale, ora solo la ‘Ronda di notte’ di Rembrandt è ritornata nella sua posizione originale.

Ma negli ultimi 10 anni è tutta la città di Amsterdam ad essere stata interessata da un programma di rebranding, con interventi di investimento per il rinnovo delle istituzioni culturali costati 700milioni di euro.

E’ stato ristrutturato il Museo Van Gogh che riapre a maggio, è stato di recente inaugurato il National Maritime Museum ed il nuovo Eye Institute Netherlands che ha aperto in un edificio futuristico nel quartiere Overhoeks, è la risposta di Amsterdam al National Film Theatre di Londra. Per il Museo Stedelijk di arte contemporanea è previsto un ampliamento.

Nel frattempo va avanti il Progetto 1012, che prende il nome dal codice postale del quartiere a luci rosse, un’iniziativa nata nel 2007 che prevede la chiusura di 200 dei 480 indirizzi a luci rosse e di 26 dei 76 cannabis caffè.

Poi c’è la trasformazione della Damrak, la strada che collega la stazione Centraal alla città e che deve diventare un “red carpet ” di benvenuto con negozi di shopping esclusivo.

Nel 2008 con il Red Light Fashion e il Red Light Design, sono stati autorizzati i giovani designer olandesi a vivere e lavorare con affitto gratuito per un anno nei locali delle ex luci rosse e utilizzare quelle ‘vetrine’ come loro sedi espositive. Da allora, un ex casa da gioco si è trasformato nel bar Hari Mata e nel quartiere hanno aperto una micro-fabbrica di birra, una latteria, un fioraio ed alcuni negozi di articoli casalinghi. Il simbolo di Project 1012 rimane Anna, un raffinato ristorante.

Info: www.holland.com/root-40.htm

Leggi anche: Amsterdam in 72 ore.