ECOTOURISM

Un’ora per la Terra

Earth Hour l’evento promosso da Wwf international inizia alle 20:30 di Sabato 23 Marzo

Earth Hour l’evento promosso da Wwf international inizia alle 20:30 di Sabato 23 Marzo

Di Teresa Cremona

E’ un’iniziativa simbolica che prevede lo spegnimento delle luci per un’ora dei monumenti simbolo di centinaia di città nel mondo e l’adesione di cittadini, di istituzioni e di aziende. L’evento è mondiale e porta con sé un messaggio di speranza e sollecita azioni concrete contro i cambiamenti climatici e promuove la sostenibilità ambientale.
Hanno aderito all’iniziativa “Dal piccolo hotel nelle Isole Cook fino a tutta la Las Vegas Strip, imprese locali, enti governativi, comunità in ogni parte del mondo. La sfida per ogni partecipante è di andare oltre il tempo stabilito di 1h. Abbiamo dimostrato la nostra preoccupazione collettiva per il futuro del pianeta ora è il momento di procedere ulteriormente. La necessità non è mai stata così grande” ha dichiarato Andy Ridley, CEO e co-fondatore di Earth Hour.

Al grande grande switch-off partecipano
Vancouver che per il 2013 è la capitale dell’Earth Hour, vincitrice del Earth Hour City Challenge 2013 per Piani e Programmi per il Clima e l’Energia. Le sue azioni innovative oltre a ridurre l’impatto ambientale della città, hanno reso più piacevole l’ambiente urbano migliorando la qualità di vita dei residenti attuali e futuri.

In Italia l’evento centrale è a Piazza di Spagna a Roma, con Radio2 Rai, e con Giovanni Soldini, reduce da Capo Horn che guida lo spegnimento della scalinata di Trinità dei Monti insieme all’attrice Nicoletta Romanoff e al presidente onorario del Wwf Fulco Pratesi. All’evento ovviamente si va a piedi, o con i mezzi pubblici o in bicicletta insieme ai ciclisti della Fiab che partono alle 17 al Colosseo, per arrivare alle 18.30 a Piazza di Spagna.

Poi sono più di 230 i Comuni che hano aderito: si spengono l’arena di Verona, la mole antonelliana a Torino, il Teatro alla Scala di Milano, piazza san Marco a Venezia, piazza del Plebiscito a Napoli, l’Acquario di Genova, i ponti di Calatrava a Reggio Emilia e per la prima volta la basilica di San Francesco ad Assisi e il David di Michelangelo a Firenze che si spegne insieme a Palazzo Vecchio, Ponte Vecchio, Palazzo Sacrati Strozzi e Duomo.

Si può anche partecipare al:
nordic walking a Venezia
osservazione del cielo in piazza della Signoria a Firenze
ascensione in notturna sull’Etna,
biciclettata Fiab a Torino
Castello Sforzesco a Milano, si accendono di candele a ritmo di capoeira
Santa Maria Capua Vetere la squadra di rugby gioca al buio con casacche fluorescenti
osservazione delle stelle a Orbetello, a Ferrara etc.

La maratona a luci spente, inizia nelle isole del Pacifico alle 8.30 di sabato ora italiana per terminare 24 ore dopo alle Isole Cook.

In molti 5 stelle si cena al lume di candela, con menu preparati con ingredienti a km zero, alcuni hotel asiatici offrono riduzioni sul prezzo della camera agli ospiti che aderiscono all’evento rinunziando all’aria condizionata o alla luce in camera. il Days Hotel di recente apertura a Singapore Zhongshan Park spegne tutte le luci esterne e offre incentivi per incentivare la partecipazione degli ospiti.
All’Angsana Laguna Phuket resort tutto il personale del resort indossa t-shirt con la scritta Earth Hour.

Al Banyan Tree di Bangkok si va al Latitude & Bar al 52simo piano ad assistere allo spegnimento delle luci dello skyline di Bangkok.
I cinque hotel Marriott a Hong Kong spegono tutte le luci non essenziali, fermano le scale mobili e offrono al WWF gli importi pagati nell’ora switch-off dagli ospiti per connessioni Wi-Fi . Il Dusit Thani Manila ha organizzato nella hall un concerto con il coro della Scuola nazionale filippina per i non vedenti (PNSN).