Europe

Superbude

Si traduce superbaracca ed è al tempo stesso hotel di design ed ostello, un indirizzo di Amburgo

Si traduce superbaracca ed è al tempo stesso hotel di design ed ostello, un indirizzo di Amburgo


Di Teresa Cremona

Progettato dallo Studio Dreimeta (www.dreimeta.com) è un indirizzo giovane, colorato, divertente e sorprendente.

Ubicato all’interno di un edificio del 1929, ex-ufficio delle telecomunicazioni oggi sotto tutela dei Beni Culturali, è stato ristrutturato ed inaugurato agli inizi del 2012, ed è la seconda location con questo nome dopo il successo riscosso dal primo Superbude aperto nel 2008 sempre ad Amburgo, nel quartiere di St. Georg.

Superbude Hotel St.Pauli è stato premiato per il suo design con il secondo premio nella categoria Interior/Hotel dell’AIT AWARD (www.ait-award.com) concorso indetto dalla rivista di architettura tedesca AIT, che ha avuto 825 partecipanti con 1546 progetti.

L’albergo è dunque nel quartiere di St.Pauli, un tempo zona portuale malfamata oggi alla moda, con locali notturni e club musicali la cui atmosfera ha contribuito ad ispirare i progettisti nello sviluppare un design originale, ed una originale concezione di ospitalità.

L’obiettivo era anche quello di utilizzare arredamenti non costosi che, dessero un carattere autentico ma che garantissero uno standard di comfort agli ospiti. 90 camere che possono ospitare fino a 270 persone per la possibilità che hanno di trasformarsi da doppie in camere a 3 o 4 letti, grazie alla versatilità dei mobili ideati dallo studio di design Dreimeta, hanno connessione Wi-Fi

e sono decorate con frasi e versi di blogger, scrittori e giornalisti di molti paesi del mondo. L’arredamento è realizzato in parte con materiali nuovi e in parte con materiali riciclati con fantasia, così le casse di birra diventano sgabelli e le carriole diventano poltroncine, le reti fannno da spalliere ai letti, etc, etc.

Il giallo abbinato al nero è la costante di decoro cromatico degli spazi e alcune tappezzerie sono realizzata con l’impiego di giornali, ritagli di articoli che riguardano la città di Amburgo.

Il Superbude è in link con la vita notturna del quartiere, e organizza concerti di band locali nella lobby dell’hostel che ha anche una Rockstar-Suite che può diventare uno studio di registrazione dotato di tutte le attrezzature tecniche per incisione, o una sala cinema con proiettore e schermo, oppure anche sala conferenze.

L’accoglienza è giovane e simpatica, il personale informalmente da del tu a tutti e c’è da dire che l’albergo può essere consigliato sia ai giovani che ai più agè sia a chi viaggia solo o con famiglia.

La colazione (gratuita per i bambini fino ai 12 anni) non è inclusa nel prezzo dell’hotel ma costa 7€ a persona ed il servizio è dalle 7 alle 12, ognuno deve sparecchiare e ripulire il proprio tavolo e deve portare i piatti sporchi sul carrello, poi la sala durante il giorno diventa luogo di intrattenimento dove sono disponibili giochi di società

C’è un kitchen club, dove gli ospiti possono usare fornelli e forno a microonde per cucinare o semplicemente scaldarsi una pizza. La lobby è caratterizzato da una parete multifunzionale gialla lunga 50 metri, decorata con il disegno di una fune (che è il segno distintivo dell’hostel) e che accoglie i frigoriferi, il ‘cassetto tesori’ degli ospiti, le panchine per sedersi, un angolo refrigerio con caraffe d’acqua e la zona per navigare in internet con uso gratuito di computer iMac

Superbude Hotel
juliusstraße 1, Amburgo (Germania)
tel. +49/40807915820
www.superbude.de

Prezzi:  a partire 92 € per notte

Trasporto pubblico:
Le stazioni dei treni S-Bahn e della metropolitana di Sternschanze si trovano a 10 minuti a piedi, mentre la stazione principale di Amburgo è raggiungibile in 6 minuti di S-Bahn.