Europe

L’hotel itinerante

Sei container del porto di Anversa diventano camere di un albergo mobile, che si sposta dove decide la rete

Sei container del porto di Anversa diventano camere di un albergo mobile, che si sposta dove decide la rete


Di Sara Magro

Sleeping Around è un hotel sui generis, ricavato in sei container navali in disuso del porto di Anversa, in Belgio. Insieme costituiscono un piccolo hotel-villaggio, con quattro camere e due spazi comuni: la sala per le colazioni e la sauna.

All’interno gli spazi non sono grandi, ma usati in modo razionale, con una grande parete vetrata per dare luce, aria e vista. In ogni camera, lunga appena 6 metri, ci stanno il letto, il bagno con la doccia, l’armadio. L’arredamento è minimalista ma di buon gusto, cosicché il risultato è piacevole e di “design”. Gli oggetti sono semplici e utili, quindi niente suppellettili, solo belle abat jour e lampade, qualche tavolino-pouf colorati e la stazione per l’iPod.

Ma ciò che rende davvero speciale questo albergo è che i container, nati per il trasporto delle merci, si possono spostare dove si vuole. Dall’inaugurazione lo scorso 22 gennaio, ha già cambiato location tre volte, sempre entro i confini di Anversa, ma presto potrebbero essere trasferiti altrove, sui monti o in un’isola del Mediterraneo. Fino al 23 settembre sarà vicino al Mas Museum, poi andrà a Kortrijk per la fiera del design. Qualche consiglio sulla destinazione successiva possono darla anche i follower online. Ma visto che la democrazia non sempre soddisfa tutti, è anche possibile prenotare i container tutti per sé e farselo recapitare nella destinazione prescelta per il soggiorno.

Sleeping Around
www.sleepingaround.eu
doppia 199 €, con prima colazione