GOURMET

Il Santo Graal

Un buon bistrot tutto toscano a due passi da Palazzo Pitti, l’ambiente è curato e la cucina giovane e fantasiosa

Un buon bistrot tutto toscano a due passi da Palazzo Pitti, l’ambiente è curato e la cucina giovane e fantasiosa

Di Teresa Cremona

Ha aperto ad Aprile 2011, è un buon indirizzo da consigliare. A brevissima distanza da Palazzo Pitti, è un locale che nasce dalla trasformazione e dall’unione di una piccola fabbrica artigiana di lampadari e letti in ottone con l’adiacente bottega di un restauratore. Vetrine invitanti da Bistrot e interni di piacevole accoglienza.

Il proprietario si chiama Emanuele Canonico, è siciliano di Siracusa e con gusto e competenza tecnica ha realizzato un locale caratteristico nel giusto, e senza eccessi. Gli interventi di restauro sono stati abili e i nuovi volumi necessari a contenere i servizi hanno pareti in calce spatolata e travi a T dalla bella patina rugginosa che si adatta perfettamente al tessuto del racconto. Cucina a vista e seconda sala che può anche essere un privè e che affaccia su una corte esterna che nella buona stagione ospita alcuni tavoli.

L’arredamento è gradevolmente disegnato, di tono rustico ma senza sottolineature eccessive, un posto dove è piacevole entrare, ci si guarda intorno e si ha voglia di rimanere e di ritornare.

Lo chef è Simone Cipriani, è giovane, non ancora trentenne, è figlio d’arte, ed ha bella mano e bella fantasia, i suoi piatti sono realizzati con ingredienti semplici, di territorio e di tradizione, ripensati con vivacità innovativa e realizzati con accuratezza e sapienza tecnica.

Le sue proposte sono divise fra Menu Tradizionale e Menu Innovativo, per entrambi il costo del Menu Degustazione con 5 portate è di 40 €.

Un’altra nota particolarmente positiva: anche i dolci sono eccellenti.

Ristorante
Il Santo Graal
via Romana 70r, Firenze
tel. 055 2286533
www.ristorantesantograal.it