GOURMET

Merano Wine Festival

La 21esima edizione del Merano WineFestival, dal 9 al 12 novembre 2012, propone un prestigioso calendario di degustazioni di terroirs e annate d’eccezione; il ricavato è per le popolazioni vittime del terremoto a L’Aquila e in Emilia


La 21esima edizione del Merano WineFestival che si tiene dal 9 al 12 Novembre nella Kurhaus di Merano (foto sopra) è ricca di appuntamenti. Grandi degustazioni e performance di Chef affermati celebrano vino e cibo eccellenti.

Disponibili solo posti per 5 delle 10 prestigiose degustazioni in calendario sabato 10 e domenica 11, eventi importanti voluti da Helmuth Koecher e coordinati da Ian Domenico D’Agata per offrire agli appassionati esperienze uniche e raccogliere fondi per i terremotati dell’Emilia e de L’Aquila. Segnaliamo fra tutte la degustazione di grappe organizzata da Nonino Distillatori con prodotti non in vendita ma estratti dalle cantine esclusivamente per l’occasione per dimostrare, contrariamente a quanto affermato dalla letteratura francese sull’invecchiamento, che le migliori Riserve non nascono solo da distillati neutri. Degustazioni e biglietti in prevendita nel sito www.meranowinefestival.it.

Ghiotto il programma dela Gourmetarena, palcoscenico per 13 affermati Chef di ristoranti, relais e alberghi di lusso che presentano nuovi piatti creati per interpretare il tema dell’anno, l’ecosostenibilità.

Gli chef:

Alberto Fol – Europa Regina Westin di Venezia

Alfio Ghezzi* – Locanda Margon (Trento)

Alois Haller* – Castel Fragsburg (Merano)

Carlo Molon del ristorante Il Canneto – Sheraton Milan Malpensa

Danilo Bei* del Ristorante Emilio (Fermo)

Diego Rigotti – Maso Franch (Giovo – TN)

Giuseppe di Iorio – Palazzo Manfredi (Roma)

Ivan Justa – Gran Hotel Palazzo Parenzo

Massimo Mentasti del ristorante La Gallina – Relais Ostelliere (Gavi – AL)

Michele Gioia* del The Cesar – La Posta Vecchia (Ladispoli – Roma)

Rocco Melchiorre* – Auberge de la Maison (Courmayeur)

Tomasz Kavcic – Gostisce Pri Lojzetu, Zemono, Slovenia

William Zonfa* – Magione Papale (L’Aquila)

Si arricchisce di gustose proposte anche Culinaria, lo spazio dedicato agli artigiani del gusto, che sfonda il tetto delle 100 presenze con prodotti e tipicità provenienti da ogni parte d’Italia: grande varietà di olii, aceti da antiche acetaie emiliane, formaggi rari e pregiati, salse e sughi dalla Sicilia, una vasta scelta di salumi a partire dal prelibato culatello, fino ai panettoni e dolci di ogni tipo.

Grandi novità aspettano appassionati e intenditori lunedì 12 novembre, con la degustazione di vecchie annate (la più vecchia risale al 1930 – Villa di Capezzana Riserva di Tenuta di Capezzana) dalle ore 10 alle 17, e si presenta per la prima volta al pubblico il Club Excellence, il Club dei Distributori e Importatori Nazionali di vini e spiriti di eccellenza. All’Hotel Terme Merano, in uno spazio dedicato, 7 fra i più importanti distributori e importatori di grandi vini e grandi spiriti propongono pregiate bottiglie di Champagne e vini internazionali di cui la maggior parte francesi: Champagne Louis Roederer Brut Premier, Champagne Pol Roger Blanc de Blanc 2002 Domaine Méo-Camuzet – Clos de Vougeot grand cru 2007, Arnoux-Lachaux Vosne Romanée 1ER Cru Les Chaume 2009, solo per citarne alcuni. Il Club, nato nel luglio 2012 e presieduto da Massimo Sagna, vuole diffondere la cultura distributiva di vini e distillati di prestigio.

Il programma del Festival e gli aggiornamenti sono consultabili nel nuovo sito www.meranowinefestival.it dove, da venerdì 23 settembre, è pubblicato il nuovo digital Magazine Winelife, un quindicinale che parla di vino e di cibo con il contributo di giornalisti italiani ed internazionali.