DESTINATIONS

La via dell’oro brasiliano

La Coppa del Mondo 2014 sarà un’occasione scoprire il Brasile meno noto. Non solo samba e calcio, ma anche il barocco di Minas Gerais

Coppa del Mondo 2014: si parte alla scoperta del Brasile meno noto. Da mettere in agenda, lo stato del Minas Gerais e la Estrada Real che dalle miniere del centro portava al mare

[slideshow id=97]

Di Teresa Cremona

Lo stato di Minas Gerais, una delle destinazioni della prossima Coppa del Mondo 2014, è nel sud est del Brasile, è grande come la Francia, ha 20 milioni di abitanti, è regione di miniere, di paesaggi naturali unici, di acque termali, di itinerari storici che raccontano di un passato coloniale, la sua gastronomia è interessante e l’artigianato è originale, gli oggetti sono fabbricati con materie prime locali, dall’or, alle pietre preziose e semi-preziose al cristallo.

La sua capitale è Belo Horizonte, mentre Ouro Preto, Diamantina e Congonhas sono stati riconosciuti dall’Unesco Patrimoni Culturali dell’Umanità per la ricchezza dei complessi architettonici coloniali caratterizzati dal barocco mineiro, stile unico di cui sono stati interpreti  i maestri Aleijadinho e Athayde.

Uno degli itinerari turistici più interessanti è la Estrada Real, percorso di 600 chilometri che segue il tracciato che 3 secoli fa realizzarono i colonizzatori portoghesi per il trasporto dell’oro e dei diamanti che dalle miniere dovevano raggiungere il porto di Rio de Janeiro da dove erano spediti in Europa. Lungo questo cammino i mercanti eressero chiese, cattedrali e monasteri dove profusero oro e ricchezze in segno di devozione e di ringraziamento e le città hanno centri storici ben conservati, culturalmente animati e monumenti in stile barocco mineiro di alto interesse e fascino.

Nel Minas Gerais in posizione strategica tra São Paulo, Rio de Janeiro e Belo Horizonte, è la regione das Águas consigliata a tutti gli amanti del benessere, i luoghi più noti sono São Lourenço e Caxambu mentre Poçoss de Caldas è in una zona vulcanica di incomparabile bellezza conosciuta come Terra de Aguas Milagrosas per i poteri curativi delle sue sorgenti e Monte Verde, nel distretto di Camanducaia è stato indicato dalla Guida brasiliana Quatro Rodas come il sito più ‘romantico’ del Brasile.

Chi invece vuole andare alla scoperta delle tradizioni agricole può scegliere di fermarsi nelle fazende di epoca coloniale dai nomi evocativi come Casa Grande, Catas Altas da Noruega, Santana dos Montes e Senhora de Oliveira con il Circuito Turístico Villas e Fazendas de Minas e dove le passeggiate a cavallo, in bicicletta o a piedi,  i sentieri ecologici, le piscine naturali, permettono di vivere situazioni adatte anche ai bambini.

www.minasgerais.com.br
www.turismo.mg.gov.br