DESTINATIONS

Christmas in July

A Tulbagh, Sudafrica, c’è la tradizione di festeggiare il Natale a luglio. L’atmosfera è verosimile, Santa Claus e neve inclusi

A Tulbagh, Sudafrica, c’è la tradizione di festeggiare il Natale a luglio. L’atmosfera è verosimile, Santa Claus e neve inclusi

Di Lorella Beretta

Piccoli alberi di Natale, baby conifere o anche insoliti bonsai addobbati per l’occasione; nastri rossi e luci colorate, regali e discreti presenti utili per l’inverno, dai cappelli colorati, ai profumi alle confetture home-made ai saponi fatti a mano. Ovviamente a tavola è un tripudio di stufati e verdure arricchiti di spezie, fruit cakes, bicchieri di brandy e bottiglie dei pregiati vini sudafricani, purché con le bolle.

L’occasione – ghiotta – è il Christmas in July, il Natale in Luglio, che nell’emisfero sud si celebra tra qualche settimana con le giuste temperature invernali, non come quello di dicembre che si festeggia in spiaggia a 40 gradi splendidamente asciutti e ventilati. Su alcune alture del Sudafrica è addirittura possibile trascorrere un “Christmas in winter” con la neve, come tra le montagne del Karoo o del Cederberg, chilometri di strade nella natura incontaminata interrotte da piccoli villaggi o addirittura da una semplice, isolata, farm.

Il Natale in Luglio è fondamentalmente un’occasione per praticare l’attività preferita dai sudafricani: mangiare – tanto e bene – in compagnia di amici.

Il posto in cui più che altrove esplode un tripudio di colori e profumi natalizi, è Tulbagh, una piccola antica cittadina nel mezzo di in una valle verde circondata su tre lati da montagne alte e imponenti. Tulbagh, fondata 300 anni fa dai coloni olandesi, è una delle mete obbligate dei tour nel Western Cape, sia per i panorami a 360 gradi, che per le winery famose in tutto il paese, che per il patrimonio storico che si sviluppa lungo la via principale del piccolo villaggio, Church Street: qui ci sono 32 casette bianche in stile Old Cape Dutch e Vittoriano, dichiarate Patrimonio nazionale, quasi tutte adibite a b&b o a ristoranti, negozi di artigianato locale, gallerie d’arte dei tanti pittori e scultori che si sono trasferiti negli anni in questo cameo di paesino.

Il Natale invernale di luglio a Tulbagh si festeggia in anticipo rispetto alla data convenzionale del 25: per tutto il week end del 30 giugno\1 luglio sembrerà di essere il 25 di dicembre lungo le strade di un qualsiasi paesino del nord Europa. Ci sarà un Santa Claus con il quale si potrà fare un giro in Church Street, e l’Ente del Turismo organizza escursioni a cavallo o a piedi nei boschi perfettamente tenuti, ricchi di tutte le varietà della flora sudafricana, dalla Protea al Buchu. Ma soprattutto si potrà mangiare e bere, nei locali e nelle winery, degustare olive, olii, vini, formaggi e cioccolato belga nei locali e nelle immense  wine estates della valle. Le camminate sui sentieri delle montagne del Boland e i profumi e i sapori dei piatti tradizionali sudafricani rendono meno rigide le temperature di un inverno generalmente mite che però in questa zona più anche colorarsi del bianco della neve.

Per chi preferisce i climi meno rigidi di Cape Town e di Stellenbosch, nella zona dei vini, Tulbagh può anche essere meta di una gita in giornata, raggiungibile in un’ora e mezza circa.

Dormire a Tulbagh
Vindoux Guest Farm and Spa A 5 minuti da centro di Tulbagh offre alle coppie la possibilità di pernottare in tre casette di legno sugli alberi, romantiche e curate nei minimi particolari. Le famiglie possono invece scegliere tra tre self catering lodge tutti di legno e rifiniti con gusto africano, o self catering in casette in muratura. Si possono prenotare anche le cene, compresa in camera, e i trattamenti benessere all’aroma di Fynbos, il tipico sottobosco sudafricano ricco di centinaia di piante e di profumi. Previsti pacchetti all inclusive (tel. +27/0/232300635, vindouxfarm@gmail.comvindoux.com; sul sito le indicazioni per raggiungere la Guest House).

Tulbagh Hotel 4 stelle si trova in una delle due vie principali, a pochi passi dalle principali attrazioni. E’ composto da tre diversi tipi di accommodation, tutte situate in edifici storici: l’Hotel (1859), il B&B (1813), il Self Catering (1807). Ristorante (tel. +27/0/23 2300071, reservations@tulbaghotel.co.zatulbaghhotel.co.za).

Rijks Country House A 5 minuti di macchina da Church Street, è un 4 stelle ospitato nella grande azienda vinicola Rijk’s, circondato da colline di filari di vigneti della prestigiosa Wine Estate. Ristorante nella winery (tel. +27/0/232301006, reservations@rijkscountryhouse.co.zarijkscountryhouse.co.za).

Dove mangiare a Tulbagh
Ci sono diversi deli, in centro a Tulbagh. Tra questo uno dei più caratteristici è il Readers Restaurant. È una delle case più storiche di Church street – la numero 12 – e conserva il sapore antico all’interno: oltre ai tavoli del ristorante vi si trovano scaffali e credenze piene di oggetti da regalo fatti a mano. La passione per i gatti della proprietaria è evidente: ce ne sono dappertutto, sia veri che dipinti sui cuscini e sulle coperte, di ferro a forma di portatovaglioli o quadri, sculture e statuine (12 Church Street, Cell +27/0/82 894 0932, readersrestaurant.co.za).

Cose da fare
Degustazioni di formaggi organici alla Kimilili Farm Cheese, di una ricca selezione di cioccolati alla Moniki Chocolates (consigliamo quello all’Amarula), cavalcate, hiking e biking tour tra i vigneti e nella foresta. Per tutto questo e altro si può visitare il sito dell’Ente del turismo: http://www.tulbaghtourism.co.za/.