DESTINATIONS

I Misteri del Molise

Come ogni anno, il 10 giugno 2012, appuntamento sacro-profano a Campobasso per assistere alla processione del Corpus Domini

Come ogni anno, il 10 giugno 2012, appuntamento sacro-profano a Campobasso per assistere alla processione del Corpus Domini

Di Teresa Cremona

La processione dei Misteri si svolge ogni anno a Campobasso in occasione del Corpus Domini. Da oltre 2 secoli, angeli, diavoli, santi e madonne sospesi nel vuoto sfilano per le vie della città.

I Misteri ideati dallo scultore Paolo Saverio Di Zinno (1718-1781) intorno al 1740 sono “Macchine” o “Ingegni” costituiti da una base di legno nella quale è inserita una struttura in ferro che si sviluppa in verticale e porta ad ogni estremità delle imbracature nelle quali trova posto un bambino.

Nella base del Mistero sono presenti altri personaggi interpretati, a seconda del ruolo, da bambini o da adulti. I 13 Misteri sono portati a spalla in processione per le vie della città e l’incedere  dei portatori che fa oscillare la struttura e crea l’illusione del volo di questi angeli e diavoli. I Misteri rappresentano scene dell’Antico e del Nuovo Testamento, processione unica al mondo che vale la pena di vedere almeno una volta.

La scelta dei figuranti è coordinata dall’Associazione Misteri e Tradizioni in base alle caratteristiche fisiche e fisionomiche: requisito fondamentale per i bambini è la possibilità di stare comodi all’interno delle imbracature, mentre per gli adulti è la capacità di interpretare al meglio il ruolo assegnato.

La mattina del giorno di Corpus Domini, alle 8 nel cortile del Museo che ospita i Misteri in mostra permanente, l’Arcivescovo dell’Arcidiocesi di Campobasso-Boiano celebra la Santa Messa alla presenza dei volontari dell’Associazione, dei figuranti con i loro genitori, dei portatori, e dalle autorità istituzionali comunali, provinciali e regionali. Terminata la funzione, i figuranti prendono posizione nelle strutture dei Misteri grazie alla preziosa opera dei vestitori (2 per ogni Mistero) che si occupano di assicurare i figuranti alle imbracature e di curare i costumi e gli aspetti scenografici. Alle 10 i Misteri lasciano il Museo per iniziare la processione che li porta ad attraversare le principali vie della città fino a raggiungere piazza Vittorio Emanuele II dove, intorno alle 13:30, dal balcone del Municipio, ricevono la benedizione dell’Arcivescovo prima di ritornare al Museo.

Il tratto più suggestivo dell’intero percorso è sicuramente il passaggio per le vie del borgo antico dove i Misteri riempiono le strette strade arrivando quasi a sfiorare le abitazioni che fanno da appropriata cornice alla sfilata.

Associazione Misteri e tradizioni
Museo dei Misteri via Trento 3, Campobasso
info@misterietradizioni.com
www.misterietradizioni.com