Italy

Foschi lascia Costa

Dal 1 luglio l’Amministratore Delegato va in pensione. Negli anni della sua presidenza la compagnia ha avuto un incremento dei ricavi del 540%

Dal 1 luglio l’Amministratore Delegato va in pensione. Negli anni della sua presidenza la compagnia ha avuto un incremento dei ricavi del 540%

foschi lascia costa

Carnival Corporation e la sua controllata, Costa Crociere, hanno annunciato che Pier Luigi Foschi lascia dal 1 Luglio 2012 la carica di Amministratore Delegato per raggiunti limiti di età. Pier Luigi Foschi, 65 anni, rimane nel Consiglio di Amministrazione di Carnival Corporation & Plc e conserva la carica di Presidente di Costa e continuerà a supervisionare  le questioni legate all’incidente Costa Concordia e a promuovere alcuni progetti speciali.

La decisione è parte di una pianificazione a lungo termine che prevedeva il ritiro programmato di Foschi “Pier aveva reso noto da tempo la sua intenzione di ritirarsi una volta compiuti 65 anni e l’annuncio di oggi rientra in un piano di successione di lunga data”, ha dichiarato Micky Arison, presidente e amministratore delegato della Carnival Corporation & Plc. “Pier ha realizzato obiettivi di grande successo e vogliamo ringraziarlo per i suoi molti anni di servizio”.

Michael Thamm, già presidente di AIDA Cruises, è stato nominato AD del gruppo che comprende Costa Crociere, AIDA Cruises e la spagnola Crociere Ibero.

Pier Luigi Foschi entrato in Costa Crociere nel 1997 ha giocato un ruolo fondamentale nel successo  della società che è una delle più grandi d’Europa con una flotta di 25 navi (14 Costa Crociere, 8 di AIDA Cruises, 3 di Iberocruceros) e con  6 nuove navi che entreranno in servizio per il gruppo entro il 2016 (2 per Costa Crociere e 4 per AIDA Cruises).

Negli anni della presidenza di Pier Luigi Foschi, la Costa Crociere ha avuto un incremento dei ricavi da 572.4 milioni di euro a 3,1 miliardi di euro nel 2011 (+ 540%), con profitti in crescita costante negli ultimi 10 anni.