Europe

E dopo Londra 2012?

La città ha progetti per il futuro e nel 2013 aprirà il parco Queen Elizabeth al pubblico con una gara ciclistica

Di Deborah Basili

Il parco olimpico di Londra e le sue strutture aperti a tutti e non solo agli atleti: questo è quanto avverrà nel luglio 2013. Il sindaco di Londra, Boris Johnson, ha annunciato al World Economic Forum di Davos che il Queen Elizabeth Olympic Park, sede delle Olimpiadi 2012, sarà aperto al pubblico un anno dopo con una grande competizione ciclistica di due giorni che diventerà poi un appuntamento annuale: un giorno la Family-Fun-Free-Ride con 70.000 ciclisti di tutte le età in gara tra i più interessanti luoghi di Londra; il secondo giorno amatori e professionisti percorreranno 100 miglia partendo dal Queen Elizabeth Olympic Park al centro di Londra, ricalcando lo stesso percorso olimpico.

Londra è la prima città che ha già previsto il riutilizzo a lungo termine delle strutture create per le Olimpiadi e le Paraolimpiadi: centinaia di ettari sono stati già bonificati per un nuovo quartiere con 11.000 case, centri commerciali, l’East Village, un milione di metri quadri liberi. Il progetto porterà più visitatori e turisti ma anche nuovi posti di lavoro e verde.

Per info: londonandpartners.com