DESTINATIONS

Land art in pista

A Pampeago il 23 dicembre comincia una mostra con opere ghiaccio di Marco Nones sistemate lungo le discese del Latemar. La durata? Finché il sole non scioglie tutto

A Pampeago il 23 dicembre comincia una mostra con opere ghiaccio di Marco Nones sistemate lungo le discese del Latemar. La durata? Finché il sole non scioglie tutto

Foto di Eugenio Del Pero
Nello Ski Center Latemar, in Trentino, il 23 dicembre comincia la mostra Nel cerchio di un pensiero: 12 opere di ghiaccio di Marco Nones vengono sistemate lungo le piste “Agnello” e “Tresca” di Pampeago. Poi, il 3 gennaio 2012, si aggiunge l’appuntamento Poesia in seggiovia: una compagnia di poeti recita per gli sciatori sugli impianti di risalita le poesie di Alda Merini, alla quale l’esposizione è dedicata.

È la prima volta che una mostra di land art viene organizzata sulle piste da sci. L’allestimento è nei luoghi che l’hanno ispirata – il massiccio del Latemar e le Dolomiti, dichiarate dall’Unesco Patrimonio Naturale dell’Umanità – e ci resterà finché il sole non scioglie le opere. Il tutto rientra nel progetto RespirArt che coinvolge artisti di fama europea in performance di land art cominciate la scorsa estate che continuano la prossima trasfromando il paesaggio, le passeggiate, i panorami in musei e gallerie d’arte all’aperto, raggiungibili e fruibili da tutti.

Apt Val di Fiemme
www.visitfiemme.it
www.latemar.it
www.marconones.com

ENGLISH
Starting December 23 in Pampeago an exhibition shows the land art works by Marco Nones placed along the slopes of the Latemar. The term? Until the sun melts all

At the Ski Center Latemar, in Trentino, December 23 begins the show In the circle of thought: 12 works by Mark Nones made out of ice are placed along the tracks “Lamb” and “Tresca” in Pampeago. Then, the 3rd January 2012, adding the event “Poetry in the chair” means a company of poets reading for skiers on the ski lifts Alda Merini’s poems. It is the first time that a land art exhibition is organized on the ski slopes. The setting is in the places that inspired it – the Latemar massif and the Dolomites, declared a UNESCO World Natural Heritage – and it will remain until the sun melts everything. The exhibition and the reading are part of the project RespirArt involving European artists in performances of land art that began last summer and will continue transofrming landscape, walks, views in open air museums and art galleries accessible and usable by all.