CHRISTMAS 2011

2012 a Bora Bora

Una nuotata tra le mante, un massaggio tahitiano, un calice di champagne: così si aspetta l’anno nuovo Al St. Regis

Una nuotata tra le mante, un massaggio tahitiano, un calice di champagne: così si aspetta l’anno nuovo Al St. Regis

Di Andrea Foschi

Capodanno in Polinesia, a 30 °C. Al St. Regis di Bora Bora la festa comincia alle cinque del pomeriggio in pareo e infradito con champagne e tartine all’Aparima Bar. Dopo il tramonto, ci si cambia: il dress code per quest’anno impone una certa eleganza e il colore bianco assoluto. Il cenone è servito al Lagoon Restaurant per il menù fusion di Jean Georges, o al Te Pahu Restaurant, con cucina franco-polinesiana. Un display posizionato sulla spiaggia, permetterà di seguire il conto alla rovescia fino all’arrivo del nuovo anno. Per il resto, il resort con servizio concierge e/o butler in camera 24 ore su 24, ha tutto quello che serve alla vacanza di total luxury relax: una spa tahitiana su un’isola privata di fronte all’hotel collegata da un ponte, una laguna stupenda in cui tuffarsi con maschera, pinne e boccaglio per nuotare tra migliaia di pesci. Ce ne sono circa 700 e specie, specialmente razze, murene, delfini e squali che vivono nel Giardino di Corallo e mante hanno stabilito dimora a poche bracciate da Punta Matira. Non lontano di fianco al monte Toopua, nella sola passe dell’isola, si visita la Campana di Hiro,una roccia sonora sulla quale, racconta la leggenda, Hiro, dio dell’isola, batteva per avvertire i guerrieri di un attacco nemico.

St. Regis Bora Bora
reservation@stregisborabora.com
www.stregis.com

Il nostro consiglio: Hotelplan propone il viaggio con soggiorno al St. Regis Bora Bora per 10 giorni / 7 notti con  voli da Milano e Roma via Parigi, 1 notte a Tahiti (Hotel Meridien) e sei notti a Bora Bora in overwater villa con prima colazione americana e cenone di fine anno da 5.550 € + 460 € di tasse aeroportuali (tel. 0272136506,  www.hotelplan.it).