DESTINATIONS

I guardiani di Pizzigoni

L’artista presenta al Museo Bagatti Valsecchi Milano i suoi ritratti di custodi incontrati in 65 musei del mondo. Fino al 5 febbraio

Dopo aver fatto il giro del mondo, l’artista presenta al Museo Bagatti Valsecchi Milano i suoi ritratti di custodi incontrati in 65 musei grandi e piccoli. Fino al 5 febbraio 2012

[slideshow id=39]

Di Marta Falcon, foto di Davide Pizzigoni*

I custodi dei musei ritratti nell’ambiente lavorativo sono i protagonisti degli scatti dell’artista milanese Davide Pizzigoni. Sono coloro che, per anni, ogni mattina, hanno aperto le porte ai visitatori vedendoli passeggiare, soffermarsi ed emozionarsi tra i corridoi, e poi ogni sera hanno dato amorevolmente la buonanotte alle opere esposte; coloro che hanno amato le possenti statue di bronzo in quei giorni in cui si sentivano dèi, e le hanno invidiate quando invece la vita non sorrideva. I guardiani siedono su piccole sedie scomode: immobili, pensierosi; nel loro osservare costante diventano essi stessi parte degli oggetti. Da soggetti che osservano, a oggetti guardati, fino poi a scomparire.

Davide Pizzigoni coglie spesso questo mimetismo nelle sue fotografie; fonde uomini e quadri, uomini e animali impagliati, uomini e installazioni luminose. Uomini che non sono più esseri umani perché la loro anima si è sciolta e fusa con l’ambiente che li circonda. Guardiani dei musei, custoditi nel tempo. La mostra inaugurata il 25 novembre 2011, si trova a proprio agio nella cornice di un palazzo ottocentesco, la residenza Bagatti Valsecchi, nel cuore di Milano.

Museo Bagatti Valsecchi
via Gesù 5, 20121 Milano
museobagattivalsecchi.org
Ingresso 8 €

*Davide Pizzigoni è un artista eclettico: pittore, scenografo e designer, ha collaborato anche con il Teatro dell’Opera di Zurigo e lo Staatsoper di Vienna.