Italy

L’extravergine giusto

Lunedì 28 novembre a Roma si presenta la guida Flos Olei. L’Italia è sempre al top, ma ci sono anche delle novità, come gli oli dell’Etiopia e della Galizia

Di Teresa Cremona

Lunedì 28 novembre a Palazzo Respigliosi, a Roma, viene presentata la Guida Flos Olei, curata da Marco Oreggia e Laura Marinelli: 460 schede e 195 oli per un totale di 655 etichette di altissima qualità in rappresentanza di 43 nazioni, tra le quali vanno segnalate le new entry dell’Etiopia e della regione Galizia (Spagna). Ogni nazione ha un’introduzione che ne racconta storia, produzione, caratteristiche. Italia e Spagna in quanto paesi leader del settore sono suddivisi per singole regioni.

Segnalazione particolare per gli extravergine Dop, Igp e Bio e poi un simbolo per quelle etichette, circa 90 (il 20% delle aziende presenti nella guida), con rapporto qualità/prezzo interessante e che propongono altissima qualità a costi accessibili.

Flos Olei è stampata in carta FSC (certificazione internazionale che testimonia che la carta usata proviene da foreste impiantate solo per uso editoriale) è in doppia lingua (italiano e inglese) con immagini, mappe e schede di facile lettura, con unica versione per le applicazioni iPhone e iPad delle quali si può scaricare, a scelta, la versione Mondo, Europa, Italia o la versione gratuita dei The Best 20 che vengono premiati durante la presentazione. Sono 20 riconoscimenti che vanno alle aziende e agli extravergine che si sono particolarmente distinti: 9 premi per l’Italia e 11 tra Argentina, Croazia, Francia, Portogallo, Slovenia e Spagna.

I 2 premi più attesi sono andati all’Azienda Agraria Viola, umbra, che si aggiudica il riconoscimento di Frantoio dell’Anno, e la siciliana Titone a cui va il titolo di Migliore Extravergine di Oliva dell’AnnoMentre il 21° premio, in memoria di Cristina Tiliacos, va al Gruppo Pieralisi.

Palazzo Rospigliosi
via XXIV Maggio 43,
Roma
tel. 0647848064