Italy

Bit 2012 all’insegna del 2.0

Presente su Facebook, Twitter, YouTube, la fiera del turismo di Milano (16-19 febbraio 2012) si annuncia come un simposio su viaggi e turismo all’epoca dei social network

Presente su Facebook, Twitter, YouTube, la fiera del turismo di Milano (16-19 febbraio 2012) si annuncia come un simposio su viaggi e turismo all’epoca dei social network

Poche attività umane fanno sognare come il viaggio. Forse anche per questo i viaggi sono sbarcati subito in Rete. E sono stati tra i pionieri a fare il salto verso il web 2.0. Su Internet, i viaggiatori commentano e votano destinazioni, strutture e fornitori di servizi. Condividono immagini, video e contenuti. Creano veri e propri movimenti di opinione in grado di influenzare i mercati: è il “travel 2.0”.

Dati, informazioni, curiosità, ricerche sul mondo del turismo da ogni parte del globo: Bit 2012 aggiorna in modo costante Facebook e Twitter, dando ampio spazio alle novità presentate dagli espositori.

Secondo una ricerca della School of Hotel Administration della Cornell University l’industria turistica dedica sempre maggiore attenzione ai social media: l’80% degli intervistati dichiara infatti di avere organizzato almeno una campagna via Twitter. I social media più utilizzati sono risultati, nell’ordine, Facebook, Twitter, YouTube e LinkedIN.

E le nuove tendenze? Si fanno strada le Wiki, le “enciclopedie condivise”, come Wikitravel. E, naturalmente, anche nel turismo il futuro è mobile e geo-localizzato. Dal computer, è possibile condividere le proprie esperienze di viaggio con il resto del mondo, localizzando su una mappa i propri contenuti – inclusi video – sulla destinazione del viaggio.

Ma ancora più interessanti sono le potenzialità dei cellulari di nuova generazione. Specie in Italia dove, secondo una recente ricerca Ipsos MediaCT, circolano 20 milioni di smartphone, +52% rispetto al 2010. E, soprattutto, crescono del 224% le ricerche effettuate dal dispositivo mobile, mentre il 23% ha già fatto almeno un acquisto via cellulare. Un dato che ci avvicina a mercati molto più “tecnologici” come quello statunitense (29%), britannico e tedesco (entrambe al 28%). Dato particolarmente interessante per l’industria turistica, il 78% effettua almeno una volta al mese ricerche locali, cioè riferite al luogo in cui ci si trova in quel momento, localizzato tramite il posizionamento del cellulare.

Promettono molto anche le tecnologie di realtà aumentata (Augmented Reality, AR), che consentono di sovrapporre livelli informativi diversi (elementi virtuali, multimediali, geo-localizzazione, informazioni provenienti dalla Rete) alla scena del reale, inquadrandola con lo smartphone che diventa una vera e propria guida interattiva in tempo reale. Per esempio tramite cellulare si possono già ottenere informazioni su un edificio storico o un monumento mentre lo si guarda. Sono in crescita anche i geo social network Foursquare o Gowalla, social network che permettono di fare ricerche su ciò che si trova nel luogo in cui si è localizzati (locali, musei, ristoranti, alberghi, ecc..).

Sono tutte novità di cui si discuterà ampiamente durante Bit 2012, la fiera del turismo che quest’anno si presenta rinnovata all’insegna del travel 2.0. Bit 2012 è infatti già presente su tutti i principali social network – con una pagina Facebook (Bit – Borsa Internazionale del Turismo) e l’account Twitter (@bitmilano, in particolare con l’hashtag di questa edizione, #Bit2012) – e su YouTube.

Bit 2012
16-19 febbraio 2012
Quartiere Fieramilano,
Rho (Milano)
Metropolitna : Rho-Fiera
www.bit.fieramilano.it