DESTINATIONS

Praga come in un film

Amadeus, Casinò Royale, la Piovra e Fantaghirò sono stati girati nella capitale ceca. Tour tra luoghi visti sul grande e sul piccolo schermoDi Davide Mura

Amore a prima vista tra la capitale ceca e la settima arte? Sembrerebbe di sì, a giudicare dal numero delle pellicole girate nella città. Gli studi cinematografici Barrandov sono il punto di riferimento della nazione e durante gli anni del regime comunista vi si producevano molti cartoni animati di casa Disney. A Praga ha sede anche la Famu – scuola di cinema e tv dell’accademia delle arti – dove hanno studiato anche Miloš Forman ed Emir Kusturica. Oggi importanti appuntamenti di settore, come il Festival Karlovy Vary a inizio luglio, confermano la passione.

Negli ultimi vent’anni le produzioni americane hanno scelto Praga senza esitazione, soprattutto quando il film apparteneva al genere storico o fantastico. Del resto il centro della città vecchia è uno dei pochi in Europa a essere rimasto pressoché intatto nei secoli: sfuggito ai bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale, è anche privo di edifici moderni. Inevitabilmente i registi ne hanno approfittato per ambientarci le loro storie entrate a far parte dell’immaginario collettivo, il giovane Amadeus che corre nei quartieri di Hradčany e Malá Strana, le atmosfere neogotiche di Van Helsing o alcune scene con Daniel Craig nei panni di 007 in Casino Royale. Non solo filmoni, anche titoli minori, di quelli che si guardano senza impegno (Un principe tutto mio, Usa, 2004; Due cavalieri a Londra, Usa, 2003) o le serie televisive, come Fantaghirò, Il giovane Mussolini e La Piovra 6.

Visto che i ciak a Praga non si contano, se siete nella capitale Ceca per un weekend, merita un tour che si snoda tra le location dei film. Solo per citarne qualcuna, la Danube House, il Café Imperial, la Chiesa di San Nicola, la Sala teologica e quella filosofica del monastero di Strahov, la Piazza della Città Vecchia e l’Opera Statale. Per ricordare quella battuta che ci ha fatto sorridere, l’inseguimento al cardiopalma o il bacio furtivo sul Ponte San Carlo. Ma soprattutto per riscoprire una tradizione tutt’oggi viva e che rende effervescente la vita culturale della città boema.

Guida: www.pragaconalberto.com

Ente turismo ceco: www.turismoceco.it

Hotel consigliati, vicini alle location: Carlo IV (www.boscolohotels.com; da € 160), Adria (www.adria.cz; da € 105); Ambassador (www.ambassador.cz; da € 108).