DESTINATIONS

Weekend a Parigi

I celebri bicchieri Harcourt in mostra al museo Baccarat fino al 28 gennaio. Da mettere in agenda per il prossimo weekend parigino

Di Teresa Scacchi

Non solo per 2. Anche se ha fama di essere una meta terribilmente romantica, Parigi vale un viaggio anche con un’amica, i figli o da soli. Perdersi e innamorarsi della Ville Lumière è facilissimo: una passeggiata lungo la Senna, un salto al marché aux puces, dove addentrarsi nelle bancarelle e dare sfogo alla curiosità; la ricerca di un petit restaurant, dove gustare la raffinata cucina d’oltralpe o scoprire quella etnica; l’appuntamento con l’ultima mostra in cartellone al Musée d’Orsay o al Centre Pompidou.

Le passeggiate letterarie. Visitare Notre Dame de Paris, sfogliando il capolavoro di Victor Hugo o girare per il quartiere di Belleville, alla ricerca di atmosfere e scorci raccontati da Daniel Pennac.

Lo shopping. Dove? Tra le raffinate boutique o nei grandi magazzini, come le Galeries Lafayettes; nell’atmosfera effervescente del Beubourg, perfetta commistione di vita parigina, dove è piacevole perdersi tra negozi di ogni genere, bar à vin, creperies, giochi di piazza, eseguiti magistralmente da un mimo di passaggio, e, dopo una sosta alla fontana dedicata a Mirò, arrendersi su una panchina ad aspettare il tramonto sulla Senna.

E la sera? È facile divertirsi e darsi alle folies visitando i locali alla moda, dove arte e cultura si sposano sapientemente con la buona musica, e sostare in spazi confortevoli dove fare due chiacchiere.

La mostra: fino al 28 gennaio 2012, l’appuntamento da non perdere è l’esposizione Harcourt Toujours per celebrare  il 170° anniversario del servizio di bicchieri Harcourt di Baccarat, icona di un’eleganza intramontabile, dello stile, del romanticismo. Un’atmosfera scintillante e festosa accompagna i visitatori alla scoperta di questi famosi vetri, ripercorrendone la storia iniziata nel 1841, durante il regno di re Luigi Filippo, e la loro presenza sulle tavole più esclusive del mondo: dalla Presidenza francese al Vaticano, dal regno del Marocco a quello di Cambogia, dagli Emirati Arabi Uniti alle ambasciate internazionali. Da ammirare, ci sono gli Harcourt di design, tra i quali i famosi Unparfait in cristallo nero di Philippe Starck o le ironiche rivisitazioni degli studenti dell’ECAL di Losanna, sino ad arrivare ai nuovi Palais Royal disegnati da Diane de Noyelle.

Galerie-Musée Baccarat
11 Place des Etats Unis
Parigi
ingresso 5 €

Il consiglio per un soggiorno autunnale a Parigi: Mama Shelter (109 rue de Bagnolet, www.mamashelter.com; doppie da 89 €), l’hotel low cost disegnato da Philippe Stark; l’Eldorado (18 rue des Dames, www.eldoradohotel.fr; doppia da 58 €), indirizzo poco conosciuto, poco costoso e di atmosfera informale, dagli arredi accostati in modo pop e senza pendant. Tutto volutamente così. I prezzi troppo bassi potrebbero spaventare: chissà che bettole, penserete! E invece no, questi sono due indirizzi nati e cresciuti all’insegna del buon (forse più che buon) rapporto qualità/prezzo/charme.