DESTINATIONS

Buon compleanno Esalen

Non è una spa, ma un istituto dove da 50 anni (li compie nel 2012) si studiano arti e discipline per esprimere al meglio il sé e la creatività

Non è una spa, ma un istituto dove da 50 anni (li compie nel 2012) si studiano arti e discipline per esprimere al meglio il sé e la creativitàDi Beatrice Cassina

Mentre si viaggia sulla Highway 1 verso Big Sur, California, a un certo punto si incontra il cartello dell’Esalen Institute. È un centro per un’educazione alternativa, per pratiche di trasformazione del sé, un ritiro rigenerante, una comunità mondiale di studiosi e un centro termale. Ma non fraintendete lo scopo: Esalen non è uno spa resort nato “ieri”, con menu edonistico di trattamenti e bellezza prêt-à-porter (anche se, sulla West Coast, il massaggio Esalen-style ha fama di essere eccezionale). Esalen è un luogo diverso, a picco sulle scogliere e immerso in una natura intatta, che tra poco compie il 50° anno di attività: fu infatti nel 1962 che Michael Murphy e Dick Price (nella foto qui sopra), due studenti di psicologia appena laureati fondarono la comunità con l’intento di studiare e indagare l’essere umano secondo le nuove teorie di quegli anni rivoluzionari. E il dibattito che vi si svolgeva era di altissimo livello, con interventi del premio Nobel Linus Pauling, dello psicologo Abram Maslow, dell’antropologo Gregory Bateson, del teorico dei sistemi Fritjof Capra, che vi trascorsero del tempo e contribuirono a dar forma al corpo di insegnamenti che si seguono ancora. Dopo gli intellettuali, verso la fine degli anni Sessanta, Esalen era diventato un centro di rinascita, dove venivano a rimettersi in forma musicisti (Joan Baez, Gorge Harrison, Ringo Starr, John Cage, Bruce Springsteen erano tra gli ospiti), scrittori e poeti (tra loro John Kerouack e Allen Ginsberg), fotografi (Edward Weston e Anselm Adams). L’istituto ha resistito a tutte le mode e correnti New Age e oggi è ancora un centro di ricerca importante e ospita una comunità attiva che persegue lo scopo di sempre: la realizzazione della persona attraverso l’espressione della sua creatività e delle sue potenzialità. Chi ci va sceglie di lavorare con il corpo, di fare un’esperienza di condivisione, di abbandonare, almeno per un po’, ritmi e mezzi della quotidianità.

Come funziona: si scelgono i corsi da seguire (Arte e creatività, Spiritualità, Corpo, Filosofia, Natura ecologia e sostenibilità, Psicologia e relazioni, Crescita professionale, Bambini famiglia ed educazione, ma ce ne sono molti elencati sul sito), e si sceglie il tipo di alloggio (sacco a pelo, camerata, o camera singola). Poi, si dimentica l’automobile, si tolgono orologio e portafoglio, e si comincia a fare una vita diversa. Colazione, pranzi e cene sono serviti nella sala da pranzo comune o sulla terrazza, si mangia insieme ai compagni di corso seduti a lunghe tavolate. È difficile trovare volti annoiati o rabbuiati: ognuno ha un sogno, un progetto ed è felice di essere lì per provare a realizzarlo.

A ogni corso è abbinato un programma di lezioni di danza, musica, scrittura, pittura, lavorazione del legno, fotografia, ceramica, yoga, meditazione, tutte discipline che il filosofo e scrittore Aldous Huxley definiva a maggior potenziale umano; attraverso l’educazione del corpo, dei sensi, delle emozioni si lavora sull’ampliamento della consapevolezza individuale e si impara a esprimere le capacità non ancora realizzate.

Esalen Institute
www.esalen.org
info@esalen.org