GOURMET

Cous Cous Fest

Sfide gastronomiche, danze arabe e tanti concerti in programma per la 14esima edizione del Cous Cous Fest, a San Vito Lo Capo

Dal 20 al 25 settembre torna il Cous Cous Fest, 14ema edizione del festival internazionale che celebra l’integrazione culturale e il confronto tra paesi dell’area euro-mediterranea e non solo. Protagonista assoluto il cous cous, in una gara gastronomica tra chef di 9 paesi. Come ogni anno, non mancano momenti di puro divertimento, con spettacoli e concerti sempre nel segno della multiculturalità e nella splendida cornice di San Vito Lo Capo, del suo mare cristallino e delle sue spiagge.

Tra gli ospiti, Fede&Tinto di Decanter su Rai Radio2, Andy Luotto, Vladimir Luxuria e la showgirl Eliana Chiavetta che conduce le serate. Dopo il successo di ascoltatori dello scorso anno, Decanter trasmette, nuovamente, in diretta da San Vito Lo Capo, tutte le serate della manifestazione.

I protagonisti di quest’anno:
Costa d’Avorio (chef Abibata Konatè, Mamma Africa);
Egitto (paese presente per la prima volta con gli chef Ahmed Rouhy Ibrahim Hassan e Emad El Feshawy);
Francia, Israele, Italia (Vito Miceli, chef al ristorante Mediterraneo e Giuseppina Candela del ristorante Le Sorelle di San Vito Lo Capo insieme a Giuseppe Costa, chef al Bavaglino di Terrasini, Palermo);
Marocco, Palestina (chef Sami Assi e Peter Issa Boulos Andonia da Betlemme, accompagnati da Majdouline Salameh, responsabile dei rapporti della Palestina con l’Italia);
Senegal e Tunisia (chef Hamrouni Radmouane e Azzez Chedli).

Le “sfide” sono a eliminazione diretta. Oltre a essere votati da una giuria tecnica presieduta dal giornalista enogastronomico Paolo Marchi, i piatti sono valutati anche da una giuria popolare, formata da circa 80 visitatori della manifestazione.

Cous Cous Fest
www.couscousfest.it