DESTINATIONS

NY a 9 metri da terra

Joel Sternfeld © 2000

Il 14 giugno, il sindaco di New York Michael R. Bloomberg ha inaugurato il secondo tratto di High Line, il parco sospeso realizzato sul percorso della linea ferroviaria che fino agli anni Ottanta serviva West Manhattan. Con la nuova sezione, che va ad aggiungersi alla prima parte inaugurata nel 2009, High Line raddoppia la lunghezza: 1,6 chilometri da Gansevoort Street a West 30th Street, attraverso il Meatpacking District, West Chelsea e Midtown West.

«Fin dall’inaugurazione del primo tratto nel 2009», dichiara Bloomberg, «High Line è diventata una nuova icona di New York, un’attrazione per 4 milioni tra abitanti e turisti, perché regala un nuovo tipo di esperienza urbana». Si passeggia sui binari rinverditi a nove metri di altezza, tra edifici storici e magazzini, si sosta sulle panchine e, protetti dalle originali ringhiere Art Deco, si guardano il Chrysler Building, l’Empire State Building e il New Yorker Hotel. Per l’inaugurazione l’associazione Friends of the High Line ha commissionato quattro installazioni pubbliche e organizzato più di 100 eventi gratuiti (o tutt’al più a prezzi simbolici per l’estate), spettacoli di danza, poesia, programmi per i bambini, lezioni di salsa e cinema. Tra le iniziative, The Lot at 30th Street è uno spazio temporaneo adiacente a High Line aperto tutta l’estate che ospita eventi gratuiti, attività per la famiglia, un bar all’aria aperta e bancarelle di street food.

Il nostro consiglio: camera con vista sul parco volante di New York ai piani alti dell’hotel The Standard costruito a cavallo della High Line. Il proprietario, André Balazs (nella foto in alto a destra) è uno dei vip di Manhattan che hanno contribuito attivamente alla riqualificazione della vecchia linea ferroviaria. Fino alla fine del 2011, l’hotel ospita StandArt: in mostra video artisti e installazioni per tv firmate tra gli altri da Terence Koh e Slater Bradley.

Cosa succede a New York City? Per essere informati e aggiornati sui programmi e le novità, è utile consultare il sito della città: www.nycgo.com.