NEWS

Burqa libero

In mostra a Bangkok le foto di una giovane artista per protestare sul divieto di indossare l’abito femminile musulmano in Francia

Burqa colorati e scenari turistici: dal 6 agosto in Thailandia una mostra fotografica insolita e d’impatto per protestare contro il divieto di indossare il burqa

Di Teresa Cremona

Lo scorso aprile, il governo francese ha approvato una legge che vieta di indossare il burqa in pubblico. Ampannee Satoh, studentessa tailandese che studiava fotografia in Francia, ha deciso di mostrare il suo disaccordo, ha ordinato alcuni burqa nella sua città natale Yarang (Pattani), li ha fatti confezionare su misura e di molti colori, poi li ha indossati e si è fotografata in posa di fronte alla Torre Eiffel, all’Arco di Trionfo e ad altri highlight turstici noti. Scatti fotografici d’effetto, burqa variopinti che galleggino nel vento a significare, nell’intento della giovane artista, la libertà di indossare il burqa e contro il divieto governativo.

Accordo o  disaccordo con le disposizioni del governo francese, non si può negare l’accattivante fascino di questa  fotografie esposte nella mostra Burqa 2010, dal 6 agosto al 25 settembre alla Kathmandu Photo Gallery di Bangkok in Thailandia.

Kathmandu Photo Gallery
kathmandu.bkk@gmail.com
87 Pan road (vicino all’ Indian Temple)
Silom Road, Bangrak,
Bangkok, Thailandia

Chi è Ampannee Satoh: 28 anni, è laureata in fotografia alla Rangsit University (Thailandia) e all’École Nationale Supérieure de la Photographie di Arles (Francia); insegna fotografia presso la Rangsit University.