INTERVIEWS

Sull’onda del Chia Classic

Dal 27 giugno, la spiaggia di Chia, in Sardegna, è lo spot degli atleti della tavola: gare di windsurf, surf, sup, skimboard

A cura di Teresa Cremona

Sulla spiaggia di Chia, nella Sardegna del sud, dal 27 giugno al 3 luglio, si svolge la XVIII edizione del Chia Classic, la manifestazione dedicata agli sport di tavola acquatici: windsurf, surf, sup, skimboard.

«Se windsurf e surf, sport su tavola con o senza vela sono noti a molti, sup e skimboard sono forse meno conosciuti». Il primo sta per di stand up paddling (pagaiare in piedi), e per Pietro Porcella (nella foto), ideatore e organizzatore dell’evento e presidente dell’Associazione Wave Sardegna, sarà lo sport di successo dei prossimi anni. Mi racconta delle gare di sup nei canali di Amburgo e di Amsterdam e della circumnavigazione di Manhattan. «È uno sport per tutti, che non richiede venti tirati o onde da paura, non ha bisogno di vele. Bastano una tavola e una pagaia e si va sull’acqua in passeggiata; un po’ come andare in bicicletta sul mare. Lo skinboard è invece la tavola che scivola sul bagnasciuga ed è uno sport adatto ai giovanissimi».

Al Chia Classic (con locandina bilingue, in italiano e in sardo), prima edizione nel 1990,possono partecipare concorrenti di tutte le età e di entrambi i sessi, dai 12 anni agli ultra 50, ed è un evento per i professionisti dell’onda (tanti i windsurfisti e kitesurfer) ma è anche un’occasione sportiva per i dilettanti. «Tutti gareggiano per categorie nei diversi percorsi natura. Si parte dalla spiaggia e si arriva a un punto natura che può essere uno scoglio, un promontorio, un isolotto (un segno nel panorama visibile e tangibile) raggiunto il quale poi si torna indietro, e questo», spiega Pietro Porcella «elimina la necessità di barche d’appoggio, tecnici e giurati e riduce notevolmente le spese. Perché uno dei problemi dell’organizzazione è la difficoltà di reperire fondi; l’altro è rappresentato dalla vocazione tutta italiana alle lungaggini e alle pastoie della burocrazia. Ma le acrobazie sportive sul mare di Sardegna sono anche un momento di socializzazione per i 40 atleti di diverse nazioni e i tanti appassionati che vi prendono parte. Il 50% gareggia per vincere, l’altro 50% partecipa per vivere lo sport in atmosfera di amicizia e nel rispetto della natura».

Chi è Pietro Porcella Inventore e fondatore di Chia Classic è giornalista, cronista, commentatore e poi organizzatore di eventi sportivi. Inizia il suo percorso giornalistico come fondatore e direttore responsabile del mensile Windsurf Italia (editore Mursia), poi si trasferisce negli Usa per motivi personali (amore e matrimonio) dove continua a scrivere e a raccontare di vela, di surf, di kayak e canoa in italiano, in inglese, in spagnolo. Attualmente è editore-direttore del blog sportestremi.blog.tiscali.it e della rubrica Behind the World Cup sulla rivista Stance; cura la rubrica Memoria Storica sulla rivista Windsurf Italia, collabora con Sport Editor per il Maui Weekly ed è corrispondente mondiale per molte riviste del settore. Trascorre metà dell’anno alle Hawaii e l’altra metà nella sua isola natale, la Sardegna.

Il nostro consiglio: alle spalle della spiaggia di Chia, c’è il Chia Laguna Resort con camere, ville e bungalow immersi nella macchia mediterranea, da 3 a 5 stelle.

Il programma di Chia Classic 2011/18° Edition

Nora-Pula-Chia 27 Giugno-3 Luglio 2011

Lunedì 27 giugno, Nora

h. 11 Conferenza Stampa di presentazione c/o Lega Navale Pula (località Nora fronte Hotel Su Cunventeddu)

h. 12 Chiusura iscrizioni Waterman Trophy

h..13 Percorso natura con partenza e arrivo alla spiaggia di fronte alla secchetta di Nora, girando intorno all’isolotto

h.14 Inizio contest surfing-windsurfing-skimboarding- SUP- canoe/kayak a seconda delle indicazioni del Contest Director.

h. 18 Fine competizioni

h. 19Welcome Party per i partecipanti alla Lega Navale Pula sede di Nora

Martedì 28 giugno e mercoledì 29 giugno

h. 10,30 – 17 Contest di surf,windsurf, skimboard e sup (Stand Up Paddling) nei diversi age group

h. 19 BBQ offerto dalla Lega Navale per i partecipanti

Giovedì 30 giugno

Trasferimento a Chia alla spiaggia Su Giudeu – Acqua Durci

h. 10,30 – 18 Competizioni a seconda delle direttive del Contest Director e lezioni gratuite offerte dai  campioni della Wave Sardegna

h.19 Gita a cavallo o escursione al faro di Capo Spartivento

Venerdì 1 luglio

h. 10,30 – 18 Competizioni a seconda delle direttive del Contest Director e lezioni gratuite offerte dai  campioni della Wave Sardegna

Sabato 2 luglio

h. 10,30 – 18 Competizioni a seconda delle direttive del Contest Director e lezioni gratuite offerte dai  campioni della Wave Sardegna

h. 19,30 Melanzana Party in spiaggia sponsored by JMV

Domenica 3 Luglio

h. 9,30 – 10,30 Beach Clean Up con Surfrider Foundation

h. 11 Partenza di tutte le imbarcazioni per la regata (Percorso Natura) da Chia a Capo Spartivento, girando intorno allo scoglio ‘sa pabassina’

h. 13,30 Su Giudeu – Spiaggia Aquadurci

Premiazione in spiaggia del Chia Classic 2011

Per le iscrizioni: 50 € per chi partecipa alle varie discipline ed è comprensivo di: maglietta, cene sociali e utilizzo attrezzature windsurf e SUP. L’iscrizione per singola diciplina costa 20 €.

Tutti i concorrenti devono essere tesserati a una federazione o ente di promozione sportiva affiliato CONI. Per chi non lo avvesse, il tesseramento può essere ottenuto tramite la Wave Sardegna al costo di 10 € comprensivo di assicurazione.