HOTEL, SPA & CO

Un albergo che è una favola

Nel cuore della New York più contemporanea, l’appena nato Mondrian Soho si ispira alle atmosfere del film “La Bella e la Bestia” di Jean Cocteau

Le porte si sono aperte, finalmente, a marzo. C’era grande attesa per questo albergo da favola. E quando diciamo da favola, non scherziamo. Perché il Mondrian Soho di New York si ispira per il design e le atmosfere alla storia La Belle et la Bête come l’ha raccontata da Jean Cocteau in un memorabile bianco e nero del 1946. La scenografia, nel caso del Mondrian Soho, è stata affidata all’architetto visionario Benjamin Noriega Ortiz che ha creato un ambiente romantico come scappatoia alla quotidianità; via da casa, in viaggio, si preferisce rompere con tutto ed entrare in una nuova dimensione, e il Mondrian aiuta: lampadari a pioggia, grandi specchi, poltrone che sembrano troni … Ma torniamo alla realtà. La torre di cristallo ospita 270 camere: alcune con foyer e bar in marmo, quattro suite e una Penthouse che è la summa massima di quello che si trova in questo hotel di Manhattan, compresa la vista sull’Empire State Building dalla terrazza al 25° piano. Poi ci sono gli spazi comuni, aperti anche al pubblico: un ristorante di pesce (menu tutto bio ed ecosostenibile), uno grande giardino e un locale per l’afterdinner, Mister H che merita una breve digressione: lacche e arredi cinesi in rosso acceso sono sistemati con filosofica sapienza Feng Shui per mettere a proprio agio gli ospiti. Dietro le quinte c’è l’ingegno creativo di Armin Amiri, attore iraniano e mondano proprietario del famosissimo Cafè Socialista, nel West Village, che nel frattempo ha chiuso i battenti. Doppia da 259 $.

Mondrian Soho | 9 Crosby Street New York | prenotazioni: tel. 008004969 17700 |