Europe

Trekking vista mare in Algarve

Il sud del Portogallo a piedi: 300 km e 14 tappe tra boschi, fiumi, borghi (e qualche piccola deviazione sull’Atlantico)

[slideshow id=8]
Testo e foto di Gianmario Marras

Se non lo avete mai fatto, questa potrebbe essere la volta buona: camminare per 300 chilometri, in 14 tappe, in Algarve, Portogallo, immersi nella luce dei uno dei paesaggi più spettacolari d’Europa, attraverso villaggi solitari, lungo fiumi verdi o sulle acque azzurre di un delta verso isole deserte, all’ombra di alberi centenari o nel benefico tepore di una piscina termale con vista sui monti. Quella sulla Via Algarviana è una lunga passeggiata che da Alcoutim, al confine con la Spagna, sulle rive del Rio Guadiana, porta lentamente alle scogliere di Cabo de Sāo Vicente, all’estremo lembo d’Europa. È un percorso ben segnalato, con tappe da 14 a 30 chilometri, che richiederebbe 15 giorni per essere compiuto dall’inizio alla fine. Se non si può, l’alternativa è prendere per alcuni tratti l’auto (o il bus) e cogliere l’occasione per incantevoli fuori rotta, verso la costa a est di Faro, nel Parco naturale alla foce del Rio Formosa, costellata da decine di piccole isole deserte. O verso le alte falesie di praia da Marinha e praia de Benagil che, pur nello sconquasso edilizio dei villaggi vacanze cresciuti alle loro spalle, offrono viste meravigliose verso il mare e lidi solitari, raggiungibili solo in barca.

La scelta delle tappe da far a piedi, tutte ugualmente belle e piene di sorprese, non è facile. Vi aiutiamo noi: non saltate il primo percorso (24,2 km), da Alcoutim a Balurcos, per la bellezza del paesaggio fluviale e per l’area archeologica di Lavajo con menhir alti più di tre metri; il tratto che parte da Silves è immancabile per i panorami di montagna (con vista mare) e il relax alle terme di Monchique, punto di arrivo della tappa dopo 28,2 km; infine, per completezza, va programmata la camminata da Vila do Bispo a Cabo de Sāo Vicente (16,6 km) con la vista che spazia fino all’Oceano Atlantico lungo le alte falesie su cui termina il sentiero.

Dormire
Casa de Estoi | Rua Eng.º Joaquim Belchior 80, Estoi | tel.+351 289990170
Palazzo nobiliare d’inizio Novecento circondato da un bel giardino, è stato di recente restaurato e trasformato in accogliente albergo con stanze dal design contemporaneo. Doppia da € 70.
Villa Termal das Caldas de Monchique | Caldas de Monchique | tel. +351 282910910
Relax e charme negli edifici storici distribuiti attorno all’aerea termale. Doppia da € 95.
Pousada Palácio de Estoi | Rua São José, Estoi | tel. +351 289990150
Poco distante da Faro, il palazzo in stile rococò che il visconte locale fece costruire alla fine del ‘700 è stato trasformato in albergo con grandi saloni, stucchi, arredi d’epoca, giardino e piscina. Doppia da € 90.

Mangiare
Vila Joya | Estrada da Praia da Galé, Albufeira | tel. +351 289 591795
È considerato il miglior ristorante di tutto il Portogallo. E merita una deviazione dal cammino. Menu degustazione 120 €.
Sui Generis | Av. Nascente 6 Ilha de Faro, Faro | tel. +351 289818996
Spazio moderno e innovativo sulla riva dell’oceano, cucina contemporanea con prodotti regionali e specialità marinare (risotto all’aragosta, carpaccio di baccalà) e ottimi dessert. 35 €.
Eira do Mel | Estrada do Castelejo, Vila Do Bispo | tel. +351 282639016
Uno degli indirizzi migliori per gustare la cucina algarviana; ingredienti d’eccellenza di terra e mare e grande passione dello chef José Pinheiro ai fornelli con la moglie Isàlia. 25 €