Europe

Notti al museo

Percorsi, guide informatiche e tante leggende. Succede in sei alberghi della catena spagnola Paradores che diventano anche luoghi di esposizione

Chi ha dormito in un Parador lo sa: gli hotel della catena pubblica spagnola sono tutti in palazzi di rilievo storico, qualcuno più qualcuno meno. E quelli di maggior valore artistico diventano veri e propri musei, con percorsi e didascalie che ricostruiscono le vicende del monumento, una piccola guida informatica per gli ospiti, un personale istruito per guidarli e dar loro informazioni. Dei 50 indirizzi candidati alla nomina, sei sono già stati riconosciuti musei: il parador di Santo Estevo, antico monastero benedettino di Orense; l’Hostal dos Reis Catolicos di Santiago de Compostela, ospedale reale e albergo per pellegrini dal XV secolo; il parador di Oropesa, in palazzo del XIV secolo a Toledo, quello di Cardona, del IX secolo; quello di Granada, convento del Quattrocento, e di Ubeda, un palazzo stupendo del Siglo de Oro (nelle foto in alto).

Paradores | tel. + 34 902 54 79 79 | reservas@parador.es