TRAVEL DESIGNER

Viaggio in Baja California

Una natura incontaminata e selvaggia, paesaggi sempre diversi, spettacoli di pura bellezza che lasciano stupefatto il viaggiatore. La Baja California è una penisola che si protende nell’Oceano Pacifico come prolungamento della California americana, ma parallela al Messico a cui appartiene. Da un lato l’Oceano, dall’altro il Mare di Cortez: golfi, lagune, dune e montagne e un mare cristallino. In queste baie, tra febbraio e aprile, oltre a foche, delfini e leoni marini giungono centinaia di balene. Tra queste quella grigia, che sembrava condannata all’estinzione già mezzo secolo fa; oggi nelle acque della costa occidentale della Baja California circa 10.000 di questi giganteschi animali si radunano per riprodursi e mettere al mondo i loro piccoli. Oltre alle misure protettive, sancite da accordi internazionali e rese operanti da opportuni provvedimenti presi dal governo messicano, anche la particolare natura di questa costa solitaria, ricca di baie, lagune ed insenature, ha contribuito alla sopravvivenza della balena grigia. La Baja California è oggi l’unico luogo al mondo dove si accarezzano le balene. L’emozione di avvicinarsi a pochi metri da questi stupendi animali per ammirarli nei loro lenti e suggestivi movimenti è profonda e davvero unica.

????????????????????????????????????
Isola di Espiritu Santo

Il viaggio inizia a La Paz, capitale della Baja California del Sud, piacevole cittadina attorniata da arido deserto, che si affaccia sulle acque cristalline del Mar di Cortez. La baia e il deserto, la natura e la città, la vita e la tranquillità convivono in un equilibrio miracoloso. Nel corso dei decenni, La Paz è rimasta una città marittima dai ritmi lenti e dalle antiche tradizioni, ed è proprio qui che si respira il Messico nella sua declinazione più genuina. In città, l’interessante Museo de Las Ballenas introduce al meraviglioso mondo marino, che nei giorni a seguire si rivelerà agli occhi del viaggiatore.

Paesaggio

Con un trasferimento di 270 chilometri, si raggiunge Bahìa Magdalena, sull’Oceano Pacifico, un angolo di paradiso da esplorare a bordo di un’imbarcazione a motore. Lo svariato ecosistema offre l’incontro con leoni marini, delfini, cormorani, pellicani e falchi pescatori, che affollano isolotti ai margini di distese di mangrovie. Uno spettacolo da non perdere è quello offerto dall’Isola Magdalena, abitata da poche decine di pescatori, dove poter ammirare le maestose dune bianche perdersi nelle onde blu dell’oceano e dove trovare vere e proprie collezioni di conchiglie sul bagnasciuga (lasciandole là). Seguendo il percorso della Baja 1000, la leggendaria corsa fuoristrada che tutti gli anni attraversa l’intera penisola da nord a sud, dopo 480 km si giunge alla Laguna di San Ignacio, dichiarata “Rifugio naturale delle balene grigie” dal Governo Federale. È qui che avviene il magico incontro con la balena grigia. Tutti gli anni, in inverno, migliaia di esemplari emigrano dalle regioni artiche alle calde acque della Bassa California, per dare alla luce i balenotteri e continuare la magia del ciclo riproduttivo, nelle lagune protette del Pacifico. Accarezzare le balene è un’emozione totalizzante, che da sola vale il viaggio.