DESTINATIONS

Regine al Ballo del Doge

Un concorso al femminile per essere protagoniste del Carnevale più prestigioso al mondo

Il biglietto d’entrata ha un valore indicativo di 3 mila euro – del resto stiamo parlando del gala di Carnevale più prestigioso al mondo – ma quest’anno c’è la possibilità, per una donna, di aggiudicarsi la partecipazione gratuita a Palazzo Pisani Moretta, sul Canal Grande, con tanto di costume d’epoca.
Per la ventiseiesima edizione de Il Ballo del Doge, l’anima creativa e direttore artistico Antonia Sautter ha ideato infatti un foto contest Instagram dal titolo: “Regine nell’anima” che avrà termine il 3 febbraio 2019, un mese prima dello spettacolare evento che si svolgerà sabato 2 marzo 2019 a partire dalle ore 20.30.

Fashion

Tutte le donne maggiorenni, postando una foto sul loro profilo Instagram e descrivendo cosa significhi sentirsi “Regine nell’anima” anche nella vita di tutti i giorni, avranno la possibilità di essere “Queen for one night”, protagoniste dell’happening internazionale di Carnevale più ambito dal jet set internazionale. Insieme alla foto e alla descrizione dovranno indicare gli hashtag #BeTheQueen2019 e #ballodeldoge. Le partecipanti dovranno, poi, inviare la fotografia e il commento all’indirizzo e-mail contest@ballodeldoge.com.

Questo il link al Regolamento: https://myreveriegarden.com/it/regolamento-instagram-photo-contest-il-ballo-del-doge-2019/
Il tema di questa edizione 2019 è “The Magnificent Ephemeral In praise of Dream, Folly and Sin”, la magnificenza dell’effimero, ovvero la fluida sospensione del divenire in nome dell’eterno, quel momento speciale in cui qualcosa di straordinario accade, la splendida opportunità offerta dal “qui e ora”, il gioco dell’occasione per immergersi in emozioni, sensazioni e pensieri da onorare nell’attimo immenso in cui tutto l’incompiuto si compie ed è aperto alla meraviglia.
Il Ballo del Doge è tutto questo: un evento che invita a concedersi all’effimero, epurato dalla sua accezione negativa di breve durata, per viverlo come un dono preziosissimo e in quella parentesi fugace osare, elogiando la bellezza del Sogno, della Follia e del Peccato.
“Il Ballo del Doge – afferma Antonia Sautter – che porto avanti da ben 26 anni, mi ha dimostrato che la forza creativa di ogni donna è un valore altissimo, perché ad ogni edizione ricevo riconoscimenti e riconoscenza in parallelo all’impegno che ripongo per la sua complessa organizzazione. Noi donne abbiamo innato il senso di responsabilità e di laboriosità, per questo mi sento di condividere questa esperienza che appartiene al mio bagaglio professionale, offrendo un modo per partecipare a questo evento. Per una notte una donna Regina nell’anima sarà Regina a Il Ballo del Doge”.