EVENTS

Souvenir di Venezia

Un foulard Kinloch, con Venezia vista dall'alto
Un foulard Kinloch, con Venezia vista dall’alto

Quando visiti un luogo che ti entra nel cuore, acquista un souvenir per ricordare il viaggio, così quando ti viene nostalgia lo puoi guardare, usare, indossare come antidoto. Purtroppo però i souvenir sono inutili paccottiglie Made in China.

In ogni luogo visitato invece si dovrebbe ricavare il tempo di cercare un oggetto rappresentativo, e possibilmente acquistarlo da un artigianato o da un artista locale. Ma spesso è una caccia al tesoro senza esito. Un bel souvenir è un pijama di seta stampata con gli arazzi dell’Hotel Posta Vecchia a Ladispoli, un caftano della boutique dell’Hotel Sirenuse di Positano. Lo sono le maschere in cartapesta di Mistero Buffo e i coralli di conteria creati da Marisa Convento a Venezia. A ricordarla, con i suoi canali, le gondole e i gondolieri, le maschere del Carnevale, i merletti di Burano, i vetri di Murano, c’è anche la collezione autunno/inverno 2019 di Kinloch, il più antico setificio rimasto a Como, che ogni anno stampa su foulard, stole, cravatte, pochette, una bella città del mondo.

www.kinloch.it