HOTEL, SPA & CO

Rosewood arriva a Venezia nel 2020

Palazzo Donà Giovannelli. Dal 2020 ospiterà l'hotel Rosewood Venice
Palazzo Donà Giovannelli. Dal 2020 ospiterà l’hotel Rosewood Venice

Tutti sognano di andare a Venezia, almeno una volta nella vita. Di percorrere i suoi canali con il gondoliere che voga e canta, di visitare Piazza San Marco nella sua integrità gotica, di indossare una maschera di cartapesta e di svegliarsi sul Canal Grande. Grande resort trecentesco originale, Venezia è una delle mete più rassicuranti per un investimento alberghiero, tant’è che i grandi nomi dell’hotellerie ambiscono ad aprire il prossimo cinque stelle, più sfavillante di tutti. Però è una lotteria con pochissimi vincitori e una gara al rialzo milionario. L’ultimo vincitore è Rosewood Hotels & Resorts, nominato dalla società immobiliare italiana Gruppo Barletta per la gestione di Rosewood Venezia, che apre nel 2020 come seconda proprietà del marchio di lusso in Italia, dopo Castiglion del Bosco, il borgo resort di Massimo e Chiara Ferragamo in Toscana. Rosewood Venezia sarà all’interno del magnifico Palazzo Donà Giovannelli, nel sestiere di Cannareggio. Progettato a metà del 1400 dallo stesso architetto di Palazzo Ducale, Filippo Calendario, Palazzo Donà Giovannelli è stato la dimora del Duca di Urbino e sede del matrimonio del figlio con la principessa Vittoria Farnese.

Nonostante le due ristrutturazioni, la prima nel 1800 a opera di Gian Battista Meduna e la seconda nella metà del XX secolo, il palazzo appartenuto alle famiglie Donà e Giovannelli conserva il suo straordinario design originale, che verrà salvaguardato anche nella conversione in cinque stelle lusso. Rosewood Venezia avrà 50 camere e suite ispirate alla storia del palazzo, con una vista su due canali. L’ingresso principale dell’hotel sarà dal Rio di Noale, attraverso un cortile murato e la scala ottagonale disegnata da Gian Battista Meduna, l’architetto che ha ristrutturato la Basilica di San Marco. Il piano nobile dell’edificio è ricco di affreschi, stucchi e soffitti a cassettoni con caminetti e arazzi.

Rosewood Venezia ospiterà due caratteristiche un ristorante e un piano bar, la spa Sense, un centro fitness e spazi per riunioni ed eventi.
“Una delle città più romantiche d’Europa, amata per la sua architettura e i suoi canali, Venezia è il luogo ideale per la nuova proprietà di Rosewood, in un portafoglio europeo in rapida espansione”, afferma Sonia Cheng, amministratore delegato di Rosewood Hotel Group.
“Palazzo Donà Giovannelli è destinato a diventare una punto di riferimento a Venezia” afferma Paolo Barletta, amministratore delegato dell’omonimo Gruppo. “Questo progetto rafforza l’Italia come una delle mete turistiche più importanti del mondo. Il Gruppo Barletta è orgoglioso di intraprendere questo entusiasmante progetto insieme ad un brand che rappresenta la qualità assoluta come Rosewood Hotels & Resorts”.
“Ci entusiasma portare la nostra filosofia a “Sense of Place” in questa proprietà simbolo, così come creare nuove opportunità di scoperta non solo per i turisti che arrivano da lontano, ma anche per i veneziani alla ricerca di nuove esperienze in città”.