DESTINATIONS

A Pisa con i più piccoli

1duomo e torre ©djedj pixabay

Non si può visitare Pisa senza recarsi a visitare la celebre torre pendente. Che sia la prima o la centesima volta nella città toscana, una tappa qui è d’obbligo. Non solo, però, per ammirare la torre famosa in tutto il mondo, ma anche per scoprire gli altri tesori collocati in piazza dei Miracoli. Infatti, sebbene la torre pendente sia la star indiscussa del quartiere, circondata da turisti intenti a fare foto, qui si trovano altri quattro edifici che valgono da soli il viaggio: il duomo di Santa Maria Assunta, il battistero, il camposanto monumentale e il museo dell’Opera del Duomo. Tutti da vedere, per chi ha tempo e voglia di visitare monumenti dal valore inestimabile.

2lungarno ©roberto trombetta flickr
Il centro storico di Pisa si gira agevolmente a piedi. Così, dopo un’occhiata alla Scuola Normale Superiore in piazza dei Cavalieri, celebre per essere nata per decreto napoleonico nel 1810 come succursale della scuola parigina, e una passeggiata lungo Borgo Stretto, si raggiunge il colorato Lungarno. Qui affacciano alcuni tra gli edifici più belli della città, come Palazzo Agostini, Palazzo Gambacorta, Palazzo alla Giornata e Palazzo Blu. Quest’ultimo è una tappa imprescindibile per chiunque si rechi a Pisa. Nelle sue sale è ospitato il più importante museo della città che ogni anno espone interessanti mostre dedicate all’arte contemporanea. Un altro edificio simbolico di Pisa situato lungo il fiume è la gotica Chiesa di Santa Maria della Spina, uno degli edifici religiosi più originali di tutta la Toscana.

3murales keith haring ©darren and brad flickr

Dopo questo concentrato d’arte è arrivato il momento di portare i più piccoli a divertirsi un po’. Percorrendo Corso Italia, la celebre via dello shopping pisano, si arriva nei pressi di Piazza Vittorio Emanuele. In pochi lo sanno, ma prima di raggiungere la piazza, in via Riccardo Zandonai, è custodito uno dei tesori più belli di Pisa: il gigantesco murales Tuttomondo dell’artista Keith Haring. Chi viaggia, in particolare, con figli adolescenti non può fare a meno di recarsi qui e scattare qualche simpatico selfie con questo colorato sfondo che altro non è che una delle opere d’arte contemporanea più importanti del paese.

4acquario di calci ©francesca masotti

Un’altra tappa che farà felici i vostri piccoli è sicuramente l’Acquario di Calci. Per raggiungerlo occorre spostarsi da Pisa e, dopo un tragitto in auto di circa quindici minuti, si arriva nel comune di Calci. Situato all’interno della spettacolare Certosa di Calci e, più precisamente, nelle ex cantine trecentesche, l’acquario è organizzato su tre livelli e conduce alla scoperta dell’interessante mondo delle creature marine che abitano laghi e fiumi. Aperto nel 2008, è stato successivamente ampliato fino a diventare, nel 2016, l’acquario di acqua dolce più grande d’Italia. Tra vasche dedicate alle Americhe, all’Africa e alle correnti europee, il divertimento è assicurato.

Dormire
Villa Tower Inn: un quattro stelle a due passi dalla famosa torre di Pisa. Ideale per scoprire a piedi il famoso sito turistico e tutta la città. Doppia b&b da €70.

Info: www.msn.unipi.it/it/il-piu-grande-acquario-dacqua-dolce-ditalia/.