DESTINATIONS

L’Olanda è sempre più green

1. LEEUWARDEN, CITTÀ EUROPEA DELLA CULTURA 2018
Situata a un paio d’ore di treno da Amsterdam, Leeuwarden è il capoluogo della provincia della Frisia, una provincia con la propria identità e la propria lingua, conosciuta per i suoi numerosi canali e laghi, la sua costa Patrimonio dell’Umanità, e la sua famosa gara invernale di pattinaggio sui canali passando dalle 11 città storiche della Frisia. Gara si tiene solo se li canali sono sufficientemente ghiacciati. Ma la città di Leeuwaarden è anche la terra natale di nomi emblematici come la spia Mata Hari o il disegnatore grafico Escher.
Con più di 60 eventi che includeranno mostre, musica, teatro, concerti, opere liriche, arte paesaggistica e sport, il tema di Leeuwarden 2018, Capitale Europea della Cultura sarà “Comunità aperta”. Alcuni degli eventi culminanti saranno le mostre su Mata Harie e su Escher, nel Fries Museum, le 11 fontane disegnate da 11 artisti internazionali contemporanei (tra i quali Jaume Plensa) o la sfilata dei giganti di Royal Deluxe. Ulteriori informazioni sul sito.

Leeuwarden1

2. BRABANTE, REGIONE GASTRONOMICA EUROPEA 2018
La gastronomia del Brabante del Nord ha compiuto un lungo cammino dalle patate che mangiavano i contadini ritratti nel famoso quadro di Van Gogh, senza dubbio il brabantino più famoso di tutti i tempi. In questa provincia di grande tradizione agricola, le cinque città principali collaborano strettamente e offrono ristoranti di alta qualità che uniscono tradizione e innovazione con impressionanti paesaggi circostanti. L’alta cucina non ha smesso di crescere e dal 2016 sono già 10 i ristoranti stellati nella provincia.
In occasione di questo grande evento, il Brabante vuole mostrare al mondo la sua cultura gastronomica caratterizzata dall’essere naturale, saporita e basata su prodotti locali, onesta e gustosa. Numerose iniziative come festival culinari, festival di cinema incentrati sulla gastronomia, percorsi del sapore, simposi, applicazioni digitali, etc. mostreranno il potenziale culinario della regione. Alcuni eventi che si organizzano annualmente come il Festival della Luce “Glow” e la Settimana del Design olandese, conterranno anche una sezione dedicata alla gastronomia. Ulteriori informazioni sul sito.

3. NIJMEGEN E’ STATA PREMIATA CON IL TITOLO DI CAPITALE EUROPEA GREEN 2018
Nijmegen è la prima città olandese a ricevere questo titolo insieme a Copenaghen, Bristol, Liubiana, Essen e altre precedenti. La città e i suoi dintorni hanno ricevuto questo premio per aver lavorato per molti anni sui temi del verde e della sostenibilità.
Nel 2018, Nijmegen mostrerà ai Paesi Bassi e all’Europa come investire in food, salute e in ambiente di vita green, come pure in business sostenibile e nelle innovazioni tecniche.
Nimega, la città più antica dei Paesi Bassi, è ora più che mai, una città del futuro, leader di un grande movimento verde. Vuole essere fonte d’ispirazione per persone e aziende e motivarle a creare progetti verdi e posti di lavoro green.
Nimega è una città in crescita, con più di 170.000 abitanti e una densità di popolazione di 3.000 abitanti per km2. La città è ubicata nell’est dei Paesi Bassi ed è la più grande dell’area metropolitana Arnhem-Nimega. Un punto focale della città è il fiume Waal che offre possibilità significative e opportunità per la città. Fino al 1990, Nimega si è sviluppata intorno ad una serie di semicerchi concentrici, con il suo punto chiave più antico e il centro attuale sul fiume Waal. Da una città in cui le aree abitative, lavorative e ricreative erano separate, oggi le aree di lavoro vengono trasformate in moderne aree residenziali.

Un obiettivo chiave della campagna del Premio di Capitale Europea Verde a Nimega è quello di coinvolgere il più possibile cittadini e imprenditori al fine di diventare una città sana e prospera. Nimega mira a diventare neutrale dal punto di vista energetico entro il 2045 e “a prova di clima” entro il 2050 e desidera raggiungere questi obiettivi insieme ai suoi partner locali; la città infatti considera i suoi abitanti, gli imprenditori e le istituzioni culturali come parte integrante del suo miglioramento ambientale.
La città sta anche conducendo una nuova campagna chiamata “Green Connects” per aumentare la partecipazione civile allo sviluppo di infrastrutture verdi e blu e a progetti di biodiversità. Altri esempi includono l’espansione dello spazio verde nel centro della città, un progetto di protezione dell’habitat dei tassi e i ‘permablitz’ progetti di veloce sviluppo di aree verdi in giro per tutta la città. La partecipazione pubblica è importante anche per i progetti energetici di Nimega. Per il suo primo parco eolico, il Comune aveva bisogno, per procedere, del sostegno della natura e di ONG ambientali. Le parti private hanno mobilitato migliaia di persone, che hanno acquistato azioni delle turbine eoliche, aumentando la fiducia delle banche e consentendo investimenti. La costruzione di quattro turbine, che erogano energia a 7000 famiglie ovvero al 10% della città, è stata avviata all’inizio di maggio.

4. I 200 ANNI DI SCHEVENINGEN, LA LOCALITA’ BALNEARE DE L’AIA
Scheveningen è il quartiere costiero de L’Aia e una delle spaigge più conosciute del paese. Antico villaggio di pescatori, nel 1818 si creò qui una stazione balneare che segnò l’inizio di Scheveningen come resort turistico. Più tardi si costruirono imponenti hotel per ospitare la crème de la crème della società olandese e i primi turisti internazionali, inizialmente soprattutto tedeschi.
Nel 2018 “la spiaggia de L’Aia” celebra i suoi 200 anni come cittadina balneare con la manifestazione “Festa in spiaggia” con una moltitudine di eventi durante tutto l’anno come festival, mostre, eventi sportivi e fuochi d’artificio. Promette di essere una grande festa per residenti e visitatori.

SCHEVENINGEN

Esattamete 200 anni fa Jacobus Pronk aprì il primo lido pubblico a Scheveningen. Duecento anni dopo sia la cittadina che la spiaggia prosperano. Dal centro città fino alla fine del molo L’Aia offre ai suoi visitatori nel 2018 un grande numero di attività. Gli eventi principali sono il Tuffo di Capodanno, il traguardo della Volvo Ocean Race e il Festival Internazionale dei Fuochi di Artificio. Anche il Campionato Mondiale di Sculture di Sabbia si tiene a L’Aia. La storia e la nostalgia affiorano spesso durante questo anno di feste grazie a varie mostre, festival e spettacoli.
‘Liefde aan Zee’ (Amore per il Mare) (9 – 18 febbraio), ‘Festival aan Zee’ (Festival del Mare) (1 – 20 giugno) e ‘Kind aan Zee’ (Bambini al Mare) (Ottobre) sono delle speciali settimane tematiche. Il calendario trabocca di feste. Ogni giorno la cittadina sul mare si assicura che i visitatori de L’Aia non possano resistere al richiamo della salsedine.

Nel programma:
Landmark Decade Rings – dal 10 febbraio al 2 aprile 2018
L’architetto del paesaggio e l’artista Bruno Doedens ridà vita alle venti decadi di Scheveningen con un’immensa scultura di sabbia. L’iconica attrazione sarà scavata nella sabbia tra il 10 febbraio e il 2 aprile 2018 parallelamente alla Keizerstraat. Scopri l’opera d’arte dall’interno facendo una passeggiata tra gli anelli: ti sorprenderanno.

Campionato Mondiale di Sculture di Sabbia – dal 19 maggio alla fine di agosto 2018
La Lange Voorhout ospiterà il Campionato Mondiale di Sculture di Sabbia che attirerà molti visitatori durante l’estate. I maestri delle sculture di sabbia inizieranno a lavorare il 19 di Maggio e il 27 di Maggio verrà proclamato il vincitore. Questo tipo di arte continua a stupire!

sandsculpture

Il Traguardo della Volvo Ocean Race – dal 23 giugno al 1 luglio 2018
Il traguardo di quest’edizione della gara di vela più lunga e più dura del mondo sarà a Scheveningen, a L’Aia. I marinai arriveranno dopo aver viaggiato per 46.000 miglia nautiche e tutti potranno godere gratuitamente di questo spettacolo marittimo per nove giorni nel porto della città.
Per ulteriori informazioni: https://denhaag.com/en

5. LA GRANDE DIGA AFSLUITDIJK SI TRASFORMA IN UN’ATTRAZIONE TURISTICA
Nel 2018 saranno precisamente 100 anni dall’inizio della costruzione di una delle opere di ingegneria più imponenti di tutti i tempi, la costruzione della diga Afsluitdijk, di 32 km di lunghezza, che chiuse il passaggio dell’acqua al Mare del Nord trasformando così il ‘Zuiderzee’ (‘Mare del Sud’) nel lago IJsselmeer.

Attualmente la diga sta venendo rinforzata e migliorata per poter produrre energia pulita e il progetto prevede anche la diga come attrazione turistica. Nel 2018 si inaugurerà un centro visitatori all’altezza del monumento che si trova circa a metà strada della diga, dove verrano fornite informazioni sul passato, il presente e il futuro della diga. All’estremità della diga, quindi a nord, all’altezza del Kornwerdezand, già in Frisia, nel marzo del 2018 si inaugurerà l’ ‘Afsluitdijk Wadden Center’, dove oltre ad un centro espositivo e a un punto panoramico, verrà aperto un centro informativo sul Mare di Wadden (Patrimonio Mondiale dell’UNESCO) e sulla storia dell’IJsselmeer. Inoltre, verrà creato un nuovo centro per la protezione dei pesci migratori che permetterà loro di passare dall’acqua dolce all’acqua salata senza impedimenti e infine includerà anche un’attrazione di realtà virtuale in cui sarà possibile sorvolare la provincia della Frisia.

Il progetto includerà un’installazione artistica permanente dal nome “Gates of Light” del noto artista e designer olandese Daan Roosegaarde: si tratta di un’installazione luminosa futuristica che illumina le 60 porte all’inizio della diga mettendo in evidenza i contorni delle strutture originariamente progettate dall’architetto Dirk Roosenburg, il nonno dell’famoso architetto olandese Rem Koolhaas. In assenza di automobili sulla diga, le strutture non si illuminano. L’installazione utilizza infatti un sistema riflettente che non necessita di elettricità, in linea con la decisione del Governo olandese di stabilire un piano energetico sostenibile sulle strade nazionali prima del 2030.
Ulteriori informazioni sul sito.

6. FATTORIE E SERRE A ROTTERDAM
Nella primavera del 2018 un innovativo progetto verrà alla luce a Rotterdam: la prima fattoria galleggiante del mondo sulle sponde del fiume Mosa con i grattacieli come sfondo. Si tratta di una fattoria autosufficiente con 60 mucche che produrrà 1.500 litri di latte al giorno. Alla fattoria delle mucche seguiranno una serra e una fattoria avicola, entrambe galleggianti.
Questo complesso galleggiante può rappresentare un’alternativa sostenibile e completamente pulita sia alla mancanza di terra che alla contaminazione del suolo grazie all’acqua piovana raccolta, depurata e destinata agli animali e all’irrigazione, e al sole e al vento che provvedono all’energia sufficiente per l’intero complesso. L’istallazione ha anche lo scopo di avvicinare più persone possibili al processo di coltivazione e lavorazione dei prodotti freschi, dando anche la possibilità di visitare le varie installazioni.
Ulteriori informazioni sul sito.

farm

NUOVO A ROTTERDAM
L’Industriegebouw (letteralmente “l’edificio dell’industria”) è considerato una delle icone di Rotterdam del periodo di ricostruzione post-bellica. Progettato dal leggendario architetto Hugh Maaskant nel 1952, il complesso industriale è stato restaurato con cura e riportato al suo originale splendore. Oggi l’edificio ospita il rinomato studio di architettura MVRDV, il concept design store Groos, e ristoranti alla moda come By Jarmusch e Alfredo’s Taqueria. Il mese prossimo anche l’attesissimo ristorante Héroine aprirà i battenti, rendendo così l’Industriegebouw uno dei più moderni hotspot della città.

mvrdv

7. UTRECHT INAUGURERA’ IL PIÙ GRANDE PARCHEGGIO DI BICICLETTE DEL MONDO
Utrecht continua nel suo impegno per trasformarsi nella città più ‘bike-friendly’ del mondo. Per questo motivo tutto in città è progettato per muoversi sulle due ruote. Il nuovo parcheggio per le biciclette posto sotto alla Stazione Centrale ne è una prova e proprio lì, dove nel 2017, hanno inaugurato i primi 6.000 posti, nel 2018 diventeranno ben 13.500. Il parcheggio funziona con un sistema di codice-colore che informa i ciclisti dove trovare posti liberi. La struttura prevede anche un atelier di riparazione delle biciclette e un servizio di noleggio per visitatori occasionali. A Utrecht circa il 43% dei viaggi di lunghezza inferiore agli 8 chilometri vengono fatti in bicicletta e il comune si augura che questa tendenza non smetta di crescere, incentivandola grazie a strutture come questa.
Anche la piazza che si trova sopra il parcheggio subirà una grande trasformazione con la creazione di numerosi luoghi di svago e divertimento e un grande miglioramento dell’accessibilità dell’area.

8. LA FABBRICA DI CERAMICHE PIÙ ANTICA DEL MONDO COMPIE 365 ANNI
Royal Delft, la centenaria fabbrica artigianale di ceramica blu ubicata nella città omonima, è la più antica che esiste attualmente in attività. La famosa ceramica blu si produce nella città di Delft a partire dal XVI secolo. Il successo che ottenne in Olanda la porcellana cinese, grazie alla massiccia importazione della Compagnia Olandese delle Indie Orientali, fece sì che i ceramisti locali la imitassero creando un tipo di ceramica che acquistò presto una propria identità e divenne quindi molto popolare. Tra il 1600 e il 1800, questa ceramica ha goduto di grande popolarità tra le famiglie benestanti, che si vantavano delle proprie collezioni.

deft

La fabbrica è anche un museo in cui sono esposti pezzi storici di questo prodotto iconico di artigianato olandese, che nel 2018 compirà 365 anni. Durante tutto l’anno si terranno numerose attività per commemorare l’anniversario, tra cui una mostra speciale su alcune figure chiave della fabbrica reale di porcellana blu durante questi secoli, e molte altre attività che la fabbrica-museo annuncierà a breve sul loro sito web.