LIBRI

Esploratori da 50 anni

central-australia

Di Redazione Roma

Lonely Planet festeggia i suoi 25 anni e regala il cuore dell’Australia con la guida Lonely Planet “Explorer’s Way – da Adelaide a Darwin” che racconta tremila chilometri di viaggio dall’Oceano Meridionale fino al tropicale Top End, dal South Australia al Northern Territory seguendo l’avventura dall’Europa all’Australia di Tony e Maureen Wheeler.

Fino a esaurimento scorte, per chiunque proceda con un acquisto minimo di € 22,00 in libri Lonely Planet sia nelle librerie che attraverso lo shop online della casa editrice, la guida arriverà in omaggio con un portadocumenti da viaggio.

L’Explorer’s Way è una strada verticale, leggendaria e all’apparenza infinita, di 3.016 chilometri che taglia in due l’Australia e congiunge Adelaide a Darwin. Quella che oggi è una autostrada segue il cammino di John McDouall Stuart, il pioniere che a metà dell’Ottocento attraversò per primo il Continente e le diede il nome. Il South Australia è uno dei due grandi protagonisti del percorso illustrato nel volume che attraversa i luoghi iconici dello Stato come la Barossa Valley, valle dei vini per eccellenza, l’aspro paesaggio montuoso dei Flingers Ranges, l’anfiteatro naturale dei monti di Wilpena Pound e la magica realtà parallela di Coober Pedy, capitale degli opali dove la vita quotidiana si svolge nel sottosuolo per proteggersi dalle temperature esterne altissime, per poi proseguire verso nord fino alla meta finale: Darwin, capitale del Northern Territory.

Qui il tratto della Explorer’s Way percorre paesaggi davvero unici che spaziano dal deserto rosso di cui Alice Springs è la cittadina principale e dalla quale spostandosi a ovest si può raggiungere Uluru, icona d’Australia, fino al punto di incontro con il tropico, Katherine, porta d’accesso al Nitmiluk National Park e alle sue famose gole, dove invece la natura si fa più verde e intensa culminando nel celebre Kakadu National Park, parco più grande del continente, e caratterizzato da spledidi esempi di pittura rupestre. Il viaggio on the road termina a Darwin, una finestra sull’Oriente con l’Asia a poco più di 3 ore di volo, che si contraddistingue per il suo lifestyle tipicamente rilassato e tropicale.