TRAVEL DESIGNER

Partire per un giro del mondo

Matteo Pennacchi con un amico indiano
Matteo Pennacchi con un amico indiano

a cura di Sara Magro

A proposito di emozioni, il giro del mondo è l’emblema immaginario del viaggio. E anche se può apparire un’impresa per pochi non lo è, o meglio può non esserlo. Matteo Pennacchi, fondatore di www.aroundtheworldtours.com, primo operatore che organizza viaggi intorno al mondo, spiega il valore di questa esperienza psicologica, filosofica e avventurosa.

Lei organizza giri del mondo. Come le è venuta questa idea?

Ho creato il primo operatore specializzato solo in Giri del Mondo in quanto la circumnavigazione della Terra va oltre il viaggio; è una strana magia che, al rientro, ci porta a credere più nelle differenze culturali e ad amare follemente il nostro Pianeta!

Personalmente ne ho fatti tre. Il primo dopo la laurea, prendendomi il famoso “gap year”: 8 mesi in giro per il mondo con il mio migliore amico. Il secondo è stata una prima mondiale, sottoposta al Guinness dei record: il primo Giro del Mondo senza soldi e senza bagagli, che ho raccontato nel libro Il Grande Sogno. Il terzo è stato il primo Giro del Mondo Interattivo, in cui le persone da casa sceglieva dove farci andare e cosa fare (www.nomadcommunity.com). In questo caso avevamo tanti sponsor, come National Geographic, Vodaphone, Benetton…

La Grande Muraglia cinese, una delle 7 meraviglie del mondo
La Grande Muraglia cinese, una delle 7 meraviglie del mondo

Chi sceglie di fare il Giro del Mondo?

Esistono cinque tipologie di persone che fanno il giro del mondo. Studenti che dopo la maturità o la laurea partono per un anno sabbatico, per fare un viaggio zaino in spalla, alla ricerca di esperienze di vita. I neo sposini che, volendosi concedere il viaggio della vita, hanno tre settimane per fare il Giro del Mondo. Persone della mezza età che per motivi lavorativi (licenziamenti o cambi di carriera) o per questioni sentimentali (divorzi) decidono di vivere un’esperienza arricchente. Pensionati in forma che hanno tempo e denaro (di solito optano per giti di 3 mesi). E poi ci sono gli appassionati veri, cioè persone che coltivano un hobby o vogliono vedere il meglio di qualcosa in ogni parte del mondo, e optano per tour tematici. come il viaggio per vedere le 7 Meraviglie.

Quanto costa e quanto dura un giro del mondo?

Fare il giro del Mondo è considerata un’esperienza da fare una volta nella vita. Alla domanda: «Cosa faresti se vincessi alla lotteria?», la risposta più comune è: «Il giro del mondo». Il sogno di viaggio più ambito si chiama “Round The World” (RTW), quel “giro intorno al mondo” che dà la sensazione di abbracciare la terra. I vantaggi rispetto ai viaggi a lungo raggio sono evidenti. È un viaggio economico, il biglietto RTW può partire da 1.200 €: le tariffe si distinguono in base alle destinazioni scelte o ai chilometri percorsi. È flessibile, si possono modificare gratuitamente le date dei voli mentre si è in viaggio. È facile, in un mondo iperconnesso e organizzato, è possibile fare un comodo giro del mondo anche in 3 settimane. È sicuro, nell’incertezza geopolitica attuale, in quanto è flessibile nella scelta delle destinazioni, che possono essere modificate anche durante il viaggio.

Il team di aroundtheworldtours.com
Il team di aroundtheworldtours.com

Perché consiglia di affidarsi a un operatore?

Organizzare un Giro del Mondo non è facile, in quanto occorre combinare diversi fattori: tempistica / clima / biglietti aerei complessi / servizi a terra in molti paesi. Non è un viaggio one way. IL RTW (Round the World) è una combinazione che difficilmente si riesce ad organizzare in modo armonico sul web. Per questo motivo servono gli esperti RTW.