HOTEL, SPA & CO

Parma città creativa

Un weekend d’arte in una città tranquilla, dove permane il gusto del bello e il culto della cucina

parma

Di Teresa Cremona

È Parma, insignita del titolo di Città creativa per la gastronomia UNESCO per i suoi piccoli ristoranti che ricercano raffinatezze culinarie nel cuore della Food Valley. In questa primavera 2017 oltre al cibo si aggiungono eventi che completano l’offerta per un fine settimana di piacevolezze da mangiare e da vedere. Non solo Duomo e Battistero, monumenti simbolo della Petite capitale che fu casa della Duchessa Maria Luigia, ma anche mostre uniche.

A iniziare da Depero il mago ospitata dalla Fondazione Magnani Rocca di Mamiano di Traversetolo, a 15 minuti dalla città. Una mostra divisa in 5 capitoli che portano ad esplorare le opere dell’esponente più vivace del Futurismo con più di cento tra dipinti, le celebri tarsie in panno, i collage, disegni, abiti, mobili, progetti pubblicitari, per celebrare il geniale artefice di un’estetica innovativa che mette in comunicazione le discipline dell’arte, dalla pittura alla scultura, dall’architettura al design, al teatro (fino al 2 luglio).

depero1

Appena alle porte della città c’è poi lo Csac ospitato dalla Certosa di Paradigna, un archivio museo dedicato alla cultura visiva e all’arte contemporanea: vanta una collezione unica di opere e progetti, solo per citarne alcuni, di Lucio Fontana, Giorgio Armani, Gianfranco Ferré, Achille e Pier Giacomo Castiglioni, Nizzoli e Bellini per Olivetti, Man Ray, Luigi Ghirri, Dorothea Lange, Giò Ponti, Pier Luigi Nervi, Giuseppe Samonà, Armando Testa, Tullio Pericoli, Vincino. Lo CSAC raccontato è l’appuntamento per muoversi con agilità in questo mondo d’arti: ogni sabato e domenica, alle ore 16, un’equipe di guide conduce i visitatori alla scoperta dell’Abbazia di Paradigna e delle sue straordinarie collezioni.

Agli amanti delle foto e dei reportage è dedicata invece “Parma e il Mondo nelle fotografie di Carlo Bavagnoli”, dal 1° aprile al 18 maggio 2017 ad ingresso gratuito. L’esposizione raccoglie gli scatti del prolifico fotoreporter di Life. Partito dall’ eccezionale club d’intellettuali che fu il bar Jamaica di via Brera a Milano, Bavagnoli è arrivato a fotografare tutto il mondo e in esposizione si possono vedere le sue serie di ritratti (dalla Callas a Visconti), i reportage dedicati ai grandi momenti storici e i piccoli momenti quotidiani fermati a Parma, la piccola capitale. La mostra è ospitata a Palazzo Bossi Bocchi (strada al Ponte Caprazucca, 4, per info e orari d’apertura: museo@fondazionecrp.it).

bavagnoli

C’è solo l’imbarazzo della scelta e per godere le bellezze di Parma è possibile fermarsi una notte in città soggiornando in una delle tre strutture a marchio INC Hotels Group, che per l’evento propongono prezzi speciali: da 45 euro a persona con camera e prima colazione per il BEST WESTERN Hotel Farnese e l’Hotel San Marco, oppure da 36 euro con camera e prima colazione per l’Holiday Inn Express Parma. Ognuno degli hotel si trova a pochi minuti in auto dalla piazza della città e a venti minuti dalla sede della Fondazione Magnani Rocca

Per informazioni:
INC Hotels
Via Reggio 51/a, Parma
info@inchotels.com
www.inchotels.com.