Italy

Fare impresa con la cultura

La Cappella Sansevero nella lista delle mille società a maggior tasso di crescita in Europa

Cappella Sansevero (Ph. Marco Ghidelli)Il Cappella Sansevero, il museo privato di Napoli dove è esposto il Cristo Velato in marmo di Giovanni Sanmartino (1753), rientra nella prima classifica stilata dal Financial Times FT 1000 – Europe’s Fastest Growing Companies, che include le società con il più alto tasso di crescita in Europa. La classifica è stata pubblicata il 7 aprile 2017, sul sito del Financial Times (https://ig.ft.com/ft-1000/) e su un supplemento del prestigioso quotidiano il 24 aprile.

Dopo quattro mesi di ricerca condotta su milioni di società europee di tutti i settori, sono state prima individuate oltre 50.000 aziende, e successivamente il Financial Times, insieme a Statista, istituto di ricerca di mercato indipendente, ha identificato le 1000 imprese con il maggior tasso di crescita di fatturato nel quadriennio 2012-2015. La Museo Cappella Sansevero Srl è in questo ranking, alla posizione 881, ed è l’unica società il cui core business è la gestione museale.

A novembre 2016, infatti, la società è stata formalmente contattata per certificare i dati già acquisiti da chi ha effettuato la ricerca e per fornirne ulteriori. Attraverso l’analisi dei dati finanziari e aziendali che le società hanno messo a disposizione è stato possibile individuare le società campioni di crescita e generare il ranking FT1000.

Dal 2012 al 2015, il fatturato della società che gestisce la Cappella Sansevero è cresciuto complessivamente dell’85,4%, soprattutto grazie all’aumento dei visitatori paganti, che sono passati dai 200mila a 366mila.

Sulle mille in classifica, le società del settore “Travel & Leisure” sono solo 31, di cui appena 7 italiane (le aziende italiane di tutti i settori sono complessivamente 186), 3 delle quali sono del Sud Italia e la Museo Cappella Sansevero Srl è l’unica società di gestione museale.

“Siamo orgogliosi di questo prestigioso riconoscimento – ha commentato il Presidente Fabrizio Masucci – consapevoli che il lavoro svolto in questi anni ha prodotto ottimi risultati non solo in termini di crescita, ma anche e soprattutto per la grande opportunità culturale e sociale che il Museo Cappella Sansevero sta offrendo a Napoli, ai napoletani e ai turisti che ogni giorno lo visitano. Essere presenti in questo report è per noi un monito a proseguire nel miglioramento dei servizi e nella riqualificazione dell’area. Inoltre, l’inclusione di una istituzione museale in una simile classifica dimostra che con la cultura si può fare impresa, si possono creare posti di lavoro e ricchezza per tutto il territorio, contrariamente a quanto si è abituati a pensare”.

La crescita è frutto di un percorso di tutela e valorizzazione iniziato nel 1990 con il restauro del complesso monumentale, il nuovo sistema di illuminazione (2009) e il tricentenario della nascita del principe di Sansevero (2010).

Nel 2016, le opere d’arte sono state ripulite e restaurato, è stato messo a punto di un sistema di illuminazione a LED, ed è stata pedonalizzata l’area davanti alla Cappella. E i visitatori registrati sono stati oltre 460mila visitatori paganti.

Nel febbraio 2017, infine, è stata attivata una piattaforma di ticketing online, che consente di acquistare i biglietti in anticipo e accedere rapidamente dalla fila riservata ai prenotati.

Museo Cappella Sansevero
via Francesco De Sanctis 19 – Napoli
tutti i giorni 9.30-18.30 (ultimo ingresso alle 18)
tel. 081.5524936
www.museosansevero.it