Vendemmia in Montenapo

Dal 3 ottobre, Vendemmia nel quadrilatero della moda milanese: degustazioni in boutique e offerte speciali nei ristoranti e nei cinque stelle
la-vendemmia_3465di Sara Magro

Anche Milano ha la sua “Vendemmia”, solo che l’ingegnosa città ha trovato il solito modo elegante di farla. Invece di arrotolare pantaloni e tirar su i gonnelloni per pigiare coi piedi nei tini, organizza una passeggiata di degustazioni e socialità nel suo famoso salotto: il quadrilatero della moda, tra via Montenapoleone, via Verri, via Sant’Andrea, via Santo Spirito, via Borgospesso e la new entry di via Bagutta. Quest’anno dal 3 al 9 ottobre, le vetrine delle boutique esporranno insieme ai capi di stagione le etichette delle più prestigiose case vinicole. Settima edizione, sempre più attesa e frequentata, la “Vendemmia” è organizzata dall’Associazione MonteNapoleone che rappresenta 150 Global Luxury Brands con il Comitato Grandi Cru d’Italia, e il patrocinio di Regione Lombardia, Comune di Milano e Unione ConfCommercio Milano. Come sostiene Guglielmo Miani, Presidente dell’Associazione MonteNapoleone: “Da millenni il vino è parte della nostra cultura e protagonista di momenti importanti avendo ispirato artisti e uomini di potere. Con questo evento, che mette in contatto il mondo del lusso con quello vinicolo, vogliamo far risaltare i significati e i valori di un sistema culturale e imprenditoriale di eccellenza”.

Oltre a degustare i migliori vini italiani e del mondo, la Vendemmia è un’occasione per prenotare, per tutta la settimana, alcuni ottimi ristoranti con menu speciale a 35 € per pranzo e 60 €  per cena con calice di vino incluso. Tra questi: Berton, T’a Milano, Don Lisander e la Terrazza al Baglioni. Dei 23 ristoranti coinvolti*, alcuni come Cova, Berton, Caruso e Mio bar del Park Hyatt propongono la formula lunch, mentre l’Emporio Armani Cafè oltre al pranzo prevede anche un aperitivo a tema. (La lista completa si trova sul sito: https://www.montenapoleone.luxury/it/la-vendemmia/restaurants.html).

Anche i cinque stelle lusso di Milano – Armani Hotel, Principe di Savoia, Bulgari, Baglioni, Gallia, Westin e Mandarin – propongono dei pacchetti speciali per l’occasione, che includono Vip Pass per accedere agli eventi in programma durante l’elegante baccanale e attività speciali per i loro ospiti, come il percorso vinoterapico nella Spa di Armani e la degustazione di finger food e grandi rossi al Bulgari: Podernuovo a Palazzone, Sotirio 2009; Ciacci Piccolomini Brunello di Montalcino riserva Pianrosso 2010; La Spinetta Barolo Campè 2012; Dal Forno, Amarone della Valpolicella 2010. Il Four Seasons propone invece il nuovo cocktail “Sparkling Harvest” con Champagne Pommery e succo di uva fragola o mosto d’uva, che viene abbinato a un risotto differente ogni giorno, nel giardino interno.

charity-auction_7160Il 6 ottobre, a Palazzo Bovara (corso Venezia 51) è prevista anche un’asta battuta da Christie’s di bottiglie storiche e da collezione appartenenti al Comitato Grandi Cru d’Italia. Il ricavato va a favore di Dynamo Camp, associazione che ospita bambini gravemente malati in fase di terapia e post ospedalizzazione. 

Il 7 ottobre è invece la volta di una tavola rotonda a porte chiuse nella Vip Lounge di Montenapoleone, per discutere di prodotti Untaggable, ovvero difficili da classificare per unicità e qualità delle caratteristiche. Al dibattito partecipano presidenti e CEO di importanti imprese nel settore enologico.