More Choice

11 gennaio 2016 | HOTEL, SPA & CO, World | Nessun commento

Choice Hotels amplia ad Istanbul e Maraş il portfolio del brand Clarion con due nuove aperture

Di Teresa Cremona

Due nuove apertire per Choice Hotels: Clarion ad Istanbul e Kahramanmaraş (abbreviato, Maraş) portano a cinque il numero totale delle strutture in Turchia appartenenti alla catena internazionale. Choice Hotels apre un primo Clarion hotel a Kahramanmaraş entro il primo trimestre del 2016. 116 camere di circa 25 metri quadri e 4 suite di ben 40 metri quadrati fanno si che l’hotel sia il più importante della città capoluogo. Il Clarion Hotel Kahramanmaraş è situato nel centro città di fronte al locale stadio da calcio. Quattro sale conferenze, due ristoranti, una pasticceria e un grande centro benessere permettono ai viaggiatori di lavorare e rilassarsi in un ambiente unico. Inoltre, l’hotel mette a disposizione una palestra, una piscina, un bagno di sale e un bagno turco.

Il ristorante panoramico con giardino d’inverno offre una splendida vista sulla città. A pochi minuti dall’Aeroporto di Istanbul
 il secondo nuovo hotel in Turchia appartenente al brand Clarion è a Bakirköy, il distretto di Istanbul nelle immediate vicinanze dell’aeroporto internazionale Atatürk Airport. L’apertura è prevista per l’ultimo trimestre del 2018. Qui, gli ospiti potranno usufruire di 200 camere e 10 suite e un intero piano dedicato a sale conferenze e sale riunioni, con cinque sale in grado di ospitare fino a 500 persone. I servizi includono una palestra, una piscina e un hammam. Choice Hotels ha attualmente in Turchia un solo hotel del brand Clarion, il Clarion Hotel & Suites Istanbul Sisli, ma altri due apriranno nel corso del primo trimestre del 2016: il Clarion Hotel Istanbul Mahmutbey ed il Clarion Hotel Golden Horn. Questi hanno recentemente concluso gli accordi di franchise, procedendo in totale sintonia con il nuovo Area Representative di Choice Hotels in Turchia.

Per ulteriori informazioni:
www.ChoiceHotels.de
www.ChoiceHotels.com.

Leave a Reply