INTERVIEWS

Emirates atterra a Bologna

Perché Bologna?
Abbiamo monitorato da vicino Bologna per qualche tempo. I residenti dell’Emilia Romagna hanno viaggiato con Emirates per anni, spesso via Milano o Venezia. I nostri nuovi collegamenti per Bologna rappresentano una forte opportunità sia per la crescita commerciale che turistica, grazie all’ampio network di destinazioni di Emirates in Estremo Oriente, Medio Oriente e Australia. Inoltre, Bologna può contare su un’ampia catchment area, e il nostro nuovo volo rappresenta anche un’opportunità per tutte quelle imprese locali che cercano collegamenti favorevoli con il Medio Oriente e il Far East.

Che tipo di viaggiatori prevedete su questa rotta?
Ci aspettiamo un mix bilanciato di passeggeri business e leisure da e per Bologna. La città è anche una delle più industrializzate in Italia, e sede di un’ampia gamma di brand internazionali. Il nuovo collegamento aiuterà molti di loro a rinforzare le opportunità di business. Inoltre, sappiamo che l’Emilia Romagna ha importanti comunità di persone provenienti dal Bangladesh, dalle Filippine e dal Pakistan, e quindi ci aspettiamo di vedere anche un importante traffico VFR (acronimo di Visit Family and Relatives, si riferisce a chi viaggia per andare a trovare famiglia e parenti, ndr) da e per Bologna.

Quanto c’entra il progetto di Farinetti (FICO) in questa vostra decisione?
La creazione di un progetto ampio ed importante come quello di FICO rende la città di Bologna ancora più attraente. Si tratta di una grande opportunità economica, imprenditoriale e turistica per il territorio dell’Emilia-Romagna che, grazie alle connessioni di Emirates, può usufruire di un  ponte unico verso il Medio ed Estremo Oriente, oltre che verso le altre destinazioni del nostro network.

Prossima destinazione in Italia?
Al momento non abbiamo in programma nuove rotte in Italia. Siamo certi che le nostre quattro destinazioni ci serviranno bene anche nel prossimo futuro.

Nella foto in alto: Thierry Antinori durante la cena di gala a Palazzo Re Enzo di Bologna, in occasione del primo volo Dubai-Bologna il 3 novembre 2015.