DESTINATIONS

Il Lago di Como dal cielo

Yann Arthus-Bertrand ha filmato il Lario e il 18 giugno, in anteprima mondiale, si può vedere a Como il suo video con le riprese dall’elicottero

Yann Arthus-Bertrand ha filmato il Lario e il 18 giugno, in anteprima mondiale, si può vedere a Como il suo video con le riprese dall’elicottero

Foto di Yann Arthus-Bertrand

Un punto di vista differente, poetico, colorato, sensibile e rispettoso sul Lago di Como e la vita che scorre lungo le sue rive: Yann Arthus-Bertrand lo filma nel video “Il Lago di Como visto da Yann Arthus-Bertrand”.

Il fotografo francese, conosciuto in tutto il mondo per le riprese aeree e i reportage naturalistici e noto per la sua sensibilità ambientalista, è stato sul Lario il 15, 16 e 17 maggio scorsi con i suoi collaboratori per le riprese del lago e delle montagne intorno.

“La mia famiglia ha da tempo una casa nel nord dell’Italia vicino alle Alpi, commenta Yann Arthus-Bertrand. Sono tornato dopo tanto tempo in questa regione che è semplicemente magnifica e mi ritengo fortunato di poter girare un film sul Lago di Como, proprio in primavera, la stagione migliore, quando la natura si risveglia con tutti i suoi colori”.

Il progetto, promosso da Gerolamo Saibene e dal team di TEDxLakeComo, è realizzato con il sostegno di SistemaComo2015, di Camera di Commercio di Como, dei Comuni di Como, Bellagio, Cernobbio, Tremezzina, Menaggio, Varenna, e di Jean Marc Droulers e Michele Canepa, con l’obbiettivo di dotare il Lago di Como di un racconto del suo paesaggio.

Il video viene proiettato in anteprima mondiale a Como giovedì 18 giugno alle ore 21.30 al Teatro Sociale (ingresso libero con registrazione al sito www.tedxlakecomo.com), dopodiché si potrà vedere (sempre gratuitamente) online su Vimeo.

Foto di Andrea Butti

Yann Arthus-Bertrand ha realizzato un ricco inventario dei paesaggi più belli del mondo, ripresi da elicotteri e mongolfiere. Per lui il cielo è un punto di osservazione privilegiato per ammirare le bellezze naturali e paesaggistiche senza barriere allo sguardo.

Fotografo, giornalista e reporter francese, Yann Arthus-Bertrand è anche Presidente della GoodPlanet Foundation, da lui fondata nel 2005.

Inizia la carriera negli anni ’80 fotografando leoni in Kenya e studiandone i comportamenti. Tornato in Francia pubblica il suo primo libro “Lions” e crea Altitude Agency, la prima agenzia di stampa e banca di immagini specializzata in fotografia aerea al mondo.

Nel 1994 avvia uno studio sullo stato della Terra sponsorizzato dall’UNESCO e realizza un inventario dei paesaggi più belli del mondo, ritratti da elicotteri o mongolfiere. Il libro realizzato su questo progetto, “La terra vista dal cielo”, ha venduto oltre 3 milioni di copie ed è stato tradotto in 24 lingue.

Dopo questo grande successo, torna di nuovo in aria e realizza il suo primo film, “Home”, prodotto da Luc Besson, che è stato visto da 600 milioni di persone in tutto il mondo.

Considerato un ambientalista oltre che un fotografo, è diventato ambasciatore di buona volontà per il Programma Ambientale 2009 delle Nazioni Unite.

Nel 2012 inizia le riprese del suo nuovo film “Human”, distribuito nel 2015: un insieme di interviste a persone di ogni condizione e estrazione sociale in 45 Paesi diversi unite ad immagini aeree riprese in tutto il mondo.

www.yannarthusbertrand.org
www.goodplanet.org
www.human-themovie.org
www.tedxlakecomo.com
www.sistemacomo2015.it