DESTINATIONS

Oman al profumo di rosa

Da aprile a maggio Originaltour organizza viaggi alla scoperta dell’Oman e delle sue coltivazioni di rose

editing a cura di Maria Tiziana Leotta

La chiamano la “Montagna Verde” e si trova nel massiccio di Hajar, in Oman. Jabal Akhdar, 2.000 metri sul livello del mare, ospita un microclima particolare: lo sanno bene gli abitanti dei numerosi villaggi che sorgono in questi luoghi impervi e che hanno fatto della coltivazione della rosa, il loro sostentamento quotidiano. Infatti, il clima fresco di questa montagna permette di coltivare cespugli di rose (ma anche di frutta) che, nei mesi che vanno da marzo a maggio, sbocciano, inebriando l’aria del loro profumo. Intere terrazze coltivate a rose, prevalentemente di color rosa, vengono raccolte dagli abitanti dei villaggi che, dai petali, distillano la famosa “attar” l’acqua di rosa omanita, utilizzata in cucina, ma anche per aspergere gli ospiti invitati a pranzo, in loro onore e in onore del cibo che si consuma.

Originaltour, operatore turistico specializzato in Oman, prevede nel suo tour “Oman Classico” di 8 giorni, un viaggio di gruppo in esclusiva sul mercato e quasi tutto realizzato in fuoristrada per scoprire località irraggiungibili con i pulmini turistici, proprio una tappa a Jabal Akhdar per osservare le coltivazioni delle rose.

Tra i punti di forza di questo itinerario, è prevista la visita della Grande Moschea a Muscat, il suq di Muttrah, dove acquistare incenso, spezie, monili e tessuti, Alam Palace, il palazzo del Sultano, numerose wadi, le famose oasi omanite tutte differenti tra loro.

Si visita anche Sur, dove si costruiscono i dhow, le imbarcazioni tradizionali in legno, Ras Al Jinz, dove si riproducono le tartarughe, Wahiba Sand, la zona desertica con pernottamento al campo tendato, il mercato dei cammelli di Sinaw, la città di Nizwa con il suo forte circolare e Misfat, il villaggio montano dove si può ammirare il falaj, il tipico sistema di irrigazione omanita e il colorato mercato del pesce di Barka.

Quote da € 1.870 a persona, con volo a/r dall’Italia, sistemazione in camera doppia, itinerario come da programma, pensione completa eccetto due pranzi. Tasse aeroportuali da € 260, quota iscrizione di € 70. Visto prepagato in Italia con assistenza all’aeroporto di Muscat di € 30.

Prossime partenze: 12, 19 e 26 aprile; 3 maggio.

http://www.originaltour.it