GOURMET

Arte e cibo allo Spazio7

Un nuovo luogo di incontro e un giovane chef: il contemporaneo per la Sandretto Re Rebaudengo di Torino passa anche attraverso il food

All’interno della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino nasce Spazio7, luogo d’incontro tra la cucina del giovane chef Simone Breda, allievo di Gualtiero Marchesi, e la naturale sperimentazione di uno dei più importanti centri per l’arte contemporanea. Secondo l’idea di Emilio Re Rebaudengo sarà ristorante, caffetteria e luogo per eventi che affianca all’arte una cucina “naturale, tradizionale e contemporanea”. La caffetteria, aperta dalla prima colazione al dopo cena, è stata disegnata dall’artista italiano Rudolf Stingel, per essere un luogo di pausa accogliente con tavoli e sedie rivestite da una pellicola argentata, pareti e soffitto forati secondo un motivo modulare e retroilluminato. Il ristorante invece è stato realizzato da Claudio Silvestrin, architetto dell’intero spazio espositivo della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e del ristorante Oblix all’interno dello Shard di Londra. L’ambiente è volutamente minimal, con il pavimento in cemento e una parete in pietra di Lecce per focalizzare l’attenzione sull’affresco a tre colori su uno sfondo nero dell’artista italiano Amedeo Martegani e i vasi multicromatici in silicone di Alessandro Ciffo.

SPAZIO7
via Modane 20,  Torino
Ingresso anche da Via Millio, 15/B
tel. +390113797626
info@ristorantespazio7.it

Orari Caffetteria

Lunedì, Martedì 8.00 – 18.00
Mercoledì, Giovedì, Venerdì 8.00 – 24.00
Sabato 12.00 – 24.00
Domenica 12.00 – 19.00

Orari Ristorante

Da Mercoledì a Domenica 19.30 – 22.30
Lunedì, Martedì chiuso

Facebook: ristorantespazio7
Twitter: Spazio_7
Instagram: Spazio_7