Italy

Piccola e in stile italiano

Da poche settimane è arrivata “Piccola” la Limited Edition di Nastro Azzurro per l’estate 2014

Di Teresa Cremona

Una nuova avventura per Nastro Azzurro, la birra premium italiana più venduta all’estero, presente in oltre 60 Paesi. La novità si chiama “Piccola”, una bottiglia di design, dalla forma unica tra le birre, e nel formato, il 25 cl, la misura perfetta per celebrare il rito dell’aperitivo. L’immagine dello stile italiano, che caratterizza fortemente il messaggio del brand e rende Nastro Azzurro la birra premium italiana maggiormente richiesta nei locali più cool delle capitali mondiali, è quella di un’identità vincente, che punta sulla creatività, sul buongusto e su quel saper fare che sono propri del Bel Paese e che tutto il mondo guarda con ammirazione.

L’affinità più grande è certamente quella con lo “stile italiano”, dunque con la moda che da sempre ha esportato nel mondo il gusto per la bellezza e il fascino. Il messaggio di Nastro Azzurro è quello di un made in Italy virtuoso, di successo, che si è fatto strada con audacia ma che sa prendersi i suoi tempi, puntando sulla qualità della vita e sul valore di condividere i momenti speciali con gli amici. Questo è il senso dell’aperitivo all’italiana nel mondo e, per questo, Piccola assume un valore ancora più importante perché è stata presentata in Italia, Gran Bretagna e in Francia in un grande lancio internazionale. Dopo gli eventi in uno dei locali simbolo della moda, il “Fashion Cafè” di Milano, e a Roma, sulla terrazza del Jumeirah Grand Hotel, la presentazione di Piccola prosege per Firenze, nella prestigiosa via Tornabuoni. Altre attività di nicchia, sono in programma per tutta la stagione.

Piccola conferma il suo valore esclusivo anche nel numero delle unità realizzate. La disponibilità del prodotto è veramente selettiva, una limited edition presente per pochi mesi e con pochissime bottiglie, in Italia solo 400.000, che stanno affermandosi ogni giorno di più tra i trend-setter diventando veri e propri “pezzi da collezione”.