Europe

Piccole donne volano

Secondo il London City Airport, aumenta la propensione al viaggio delle business women under 35


Una ricerca pubblicata in occasione dell’8 marzo mostra che per la prima volta le giovani donne che viaggiano in aereo hanno superato gli uomini. Secondo i dati registrati dal London City Airport (LCY), l’unico aeroporto londinese situato in città, questo trend è in crescita da 2 anni. L’aeroporto è conosciuto per la sua popolarità tra i viaggiatori d’affari, grazie alla posizione vicino alla City e per la velocità del check in. Tra le rotte più trafficate ci sono Zurigo, Ginevra, Edimburgo, Amsterdam e Francoforte e, per l’Italia, Milano Linate. Da questo dato potrebbe quindi emergere un aumento delle giovani donne che viaggiano per lavoro.

In confronto al passato, inoltre, le donne under 35 utilizzano l’aeroporto in proporzione maggiore rispetto alle donne dai 35 ai 54 anni. Nel settembre 2009, solo il 19% delle donne che partivano dall’aeroporto avevano meno di 35 anni, mentre il 59% aveva un’età compresa tra i 35 e i 54 anni. Nel dicembre 2012, le under 35 sono salite al 49% mentre le donne tra i 35 e i 54 sono scese al 35%.

Matthew Hall, Chief Commercial Officer del London City Airport ha dichiarato: “Negli ultimi anni, il rapporto tra uomini e donne che utilizzano l’aeroporto è rimasto stabile attestandosi a 60 uomini ogni 40 donne. Tuttavia, l’aumento delle giovani che viaggiano è interessante e suggerisce un cambiamento nel loro stile di vita. Che questo sia dovuto a un numero maggiore di giovani donne che viaggiano per lavoro o una maggiore mobilità nel loro tempo libero, indica che questo gruppo ha una propensione crescente al viaggio ed è finanziariamente in grado di viaggiare più frequentemente”.

Tuttavia, non tutti i dati sono positivi; perché quando si parla di stipendi, il divario tra i due sessi rimane. La ricerca mostra che dal 2005-2006 al 2011-2012 il reddito medio dei viaggiatori d’affari è cresciuto da 83 mila sterline (96 mila euro) a 102 mila sterline (118 mila euro) all’anno, ma le donne guadagnano in media il 25% in meno dei colleghi maschi.


Altri dati:

  • Solo 1/3 degli intervistati passava dal London City Airport per la prima volta, la stragrande maggioranza ha volato sull’aeroporto almeno una volta negli ultimo 12 mesi.
  • Il 70% degli utilizzatori dell’aeroporto, sia regolari che occasionali, ha dichiarato di viaggiare per lavoro.
  • Il 29% di coloro che utilizzano l’aeroporto ha dichiarato che il loro viaggio sarebbe durato meno di 24 ore.
  • L’85% degli intervistati viaggiava da solo.


Note sulla ricerca

I dati sono tratti dal Customer Research Survey che il London City Airport conduce su base trimestrale attraverso interviste face-to-face ai passeggeri nella lounge di partenza. Vengono intervistate circa 1000 persone all’anno, di cui il 40% sono donne.

Il London City Airport (LCY) è l’unico aeroporto londinese effettivamente situato in città, ad appena 5 km da Canary Wharf, 11 km dalla City e 16 Km dal centro di Londra. È facilmente collegato ai luoghi di maggiore interesse grazie alla linea di metropolitana leggera Docklands Light Railway. I miglioramenti all’infrastruttura aeroportuale hanno permesso nel 2011 di raggiungere 70mila movimenti e oltre 3 milioni di passeggeri. Nel 2012 ha festeggiato il suo 25esimo anniversario e raggiunto 1 milione di voli e 36 milioni di passeggeri. Il London City Airport offre tempi di transito senza uguali – 20 minuti dal check-in al gate, 10 minuti dalla pista di atterraggio alla metropolitana. Al London City Airport sono operative 10 compagnie aeree che servono 44 destinazioni, incluse Milano, Firenze e Venezia. Nel 2012 sono state aggiunte 7 nuove destinazioni e l’aeroporto ha il permesso di aumentare i movimenti annuali fino a 120mila. Il London City Airport è su Twitter (@londoncityair).

Ulteriori informazioni su voli, destinazioni e servizi aeroportuali sono disponibili all’indirizzo www.londoncityairport.com.